Il Comune offre cento muri? I vandali imbrattano la Besana

I writers sono scatenati contro i monumenti storici della città. Dopo aver imbrattato la Palazzina Liberty di Largo Marinai d'Italia, adesso se la sono presa anche con la Rotonda della Besana.
Nei porticati interni della struttura sono apparse decine di scarabocchi scritti con le bombolette spray. La sorveglianza attiva sulla Besana è quasi inesistente e comunque non è bastata a evitare lo sfregio. Neanche a farlo apposta hanno iniziato a cedere anche gli stucchi. Alcuni tecnici dell'Amministrazione hanno già visionato i danni che arrivano dopo due anni dall'ultimo progetto di riqualificazione del monumento. Un intervento del valore di tre milioni di euro che probabilemente avrà bisogno di un prosieguo. Intanto il Comune ha annunciato la fine della guerra ai writers e l'apertura di cento muri ai virtuosi della bomboletta. Un invito rivolto agli appassionati di street art di tutto il mondo in vista di Expo 2015, ma anche l'avviso che, per contro, non saranno tollerate violazioni del patrimonio pubblico e privato. E intanto un altro monumento è da ripulire.

Commenti

Giorgio5819

Dom, 13/07/2014 - 11:14

Fate pulire i muri con la lingua al quel buffone del sindaco.