Il Comune «scambia» il palazzo di via Pirelli 39La permuta deve valere 79 milioni di euro

Amianto, impianto di riscaldamento e raffreddamento uffici da rifare, persino i topi. I dipendenti comunali di via Pirelli 39 protestavano ormai da un anno per le condizioni malsane di lavoro e il Comune un mese fa ha garantito che la sofferenza finirà a breve. Ieri è stato pubblicato on line l'avviso pubblico per la permuta dello stabile con uno o due immobili contingui fino a una distanza massima di 800 metri per una superficie compresa tra i 16mila e 18mila metri quadrati, a non più di 500 metri di distanza dalla più vicina fermata della metropolitana (dalla Mi 1 alla M5, purchè fermate già in esercizio). Il valore dello stabile deve essere uguale o inferiore a 79 milioni di euro, che è quello stimato dall'Agenzia delle Entrate per via Pirelli 39, il Comune può incassare una differenza in euro ma non mettercene. Le proposte dovranno pervenire entro le ore 16 del 30 settembre 2013 al Protocollo della Direzione centrale Opere pubbliche e Centrale unica Appalti, via Pirelli 39, 20124 Milano, piano 11, stanza 5.