Il Comune stanga i non residenti E aumenta i parcheggi di un euro

Addio al pass della sosta gratuito per i domiciliati a Milano. O spostano la residenza entro fine anno o dal primo gennaio dovranno pagare 250 euro per ottenere il contrassegno che dà diritto a posteggiare sulle strisce gialle sotto casa. Ad oggi il Comune ne distribuisce 20mila. Dall'operazione potrebbe incassare fino a 5 milioni. «Si tratta di persone che usufruiscono di servizi qui, ma pagano le tasse altrove» sottolinea l'assessore alla Mobilità Piefrancesco Maran. Per Maran «non si tratta di fare cassa», ma «disincentivare l'auto privata». Ma la giunta punta almeno al raddoppio degli introiti, da 2,5 milioni a 5 milioni l'anno. Il piano è un mix di aumenti per molti e abbonamenti per pochi. E una joint venture con i silos del centro che trarranno i maggiori benefici dal piano e si impegnano a ritirare ogni causa contro Area C, a mettere a disposizione le autorimesse come depositi per i carri attrezzi per rendere le rimozioni lampo e a contribuire allo stipendio degli ausiliari.
Cosa cambia in centro? La sosta su strada costerà ancora 2 euro per le prime due ore, dalla terza salirà a 3 euro.

Commenti

fabio tincati

Mer, 12/06/2013 - 15:12

La risposta non è per far cassa è a dir poco patetica,se non volesse mettere le mani nelle tasche dei cittadini vieti le strisce gialle .Questo è uno dei tanti abusi che questa giunta ha commesso o commetterà come le domeniche a piedi per parlare di fesserie e per elemosinare attenzione o i 5 eu rapinati a chi in centro deve andare.Perfino i loro sostenitori si stanno assottigliando.D'altra parte basta guardare le facce.