Al concertone del 28 maggio (non) solo musica italiana

Nell'anno di Expo Radio Italia fa un'eccezione alla regola: oltre ai big di casa, dalla Nannini a Fedez, ci sarà Bob Sinclar

L'eccezione alla regola si chiama Bob Sinclar. Il concertone di Radio Italia torna per il terzo anno in piazza Duomo, il 28 maggio, e visto che sarò tra gli appuntamenti di «Expo in città», dedicati ai visitatori italiani e stranieri che invaderanno Milano, il live dedicato alla musica italiana offrirà al pubblico (solo) per questa volta un omaggio alle note internazionali. Sul palco oltre ai numerosi big di casa, da Gianna Nannini a Cesare Cremonini, salirà quindi - con un brano in italiano e uno in inglese - anche Sinclar, tra i dj più famosi al mondo. Ieri ha partecipato brevemente anche alla conferenza stampa organizzata a Palazzo Marino. Seduto accanto al sindaco Giuliano Pisapia, non si è sottratto alle battute di Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu (più famosi come Luca e Paolo, dalle Iene a Striscia la Notizia , che saranno i conduttori dello show): «Due sex simbol, due icone di stile, Pisapia potrebbe anche essere il papà segreto di Bob..».

Il concerto gratuito di Radio Italia l'anno scorso attirò in piazza Duomo il primo giugno almeno centomila persone, quest'anno si punta a bissare e magari superare l'obiettivo. Dalle 19.30 sfileranno sul palco Alessandra Amoroso, Cesare Cremonini, Fedez, Marco Mengoni, Gianna Nannini, Nek, Max Pezzali, tutti accompagnati dall'Orchestra filarmonica italiana diretta dal maestro Bruno Santori. Protagonisti di «Radio Italia 3.0», uno spazio creato ad hoc per valorizzare i giovani talenti, saranno Giovanni Caccamo, Leonardo Fragola - il vincitore dell'ottava edizione di X Factor - e Nesli. Già mercoledì 27 alcuni big saranno in piazza per le prove, trasmesse in diretta su Radio Italia e Radio Italia tv.

«Ho partecipato alla prima edizione del concerto - ha detto ieri Max Pezzali, - ed è stata un'esperienza straordinaria. Davanti a quella piazza ci si sente come al centro dell'universo». Radio Italia organizza l'evento spendendo circa un milione di euro, recuperati soprattutto dai grandi sponsor ma «senza chiedere contributi economici al Comune» ha puntualizzato Marco Pontini, direttore generale Marketing. È «un grande regalo alla città - conferma il sindaco -, siamo felici della collaborazione che si rinnova e un evento come questo renderà Milano ancora più attrattiva in un momento clou dell'Expo». L'intero evento sarà trasmesso su tutti i mezzi del gruppo Radio Italia, dalla radio alla tv, alle piattaforme online. Un ringraziamento è stato rivolto alla Veneranda fabbrica del Duomo per la disponibilità e la collaborazione (non sempre gli show sotto la Madonnina sono stati accettati di buon grado dalla Curia), Radio Italia invita tutti a sostenere il progetto «Adotta una guglia».