CONSIGLIO COMUNALE Sì (ma con riserva) ai rincari dell'acqua

Il consiglio comunale ha dato il via libera agli aumenti dell'acqua potabile: una famiglia media pagherà per il consumo circa 100 euro all'anno, il rincaro è stimato intorno agli 8 euro. Ma poiché la maggioranza ritiene che sia ingiusto che l'Ato (autorità per l'acqua potabile) stabilisca dall'alto i prezzi, ha votato insieme una mozione per destinare 3 milioni di sconto alle fasce deboli e chiedere che gli aumenti a Milano vengano ridotti della metà. Possibilità di successo scarse. Le famiglie si mettano il cuore in pace (e la mano al portafogli).

Commenti
Ritratto di Fr3di

Fr3di

Mar, 10/09/2013 - 17:08

buffoni ! "l'acqua è un bene pubblico non va privatizzato" va lasciato invece comunale così le giunte arancioni possono fregare altri soldi ai cittadini per sovvenzionare i propri amichetti. l'acqua a milano è già carissima, ma sono matti ad aumentarla ? poi la storia delle fasce deboli è una vera buffonata da ignoranti .. le bollette sono condominiali come fanno a distinguere se le usa un abusivo che non paga, un pensionato, una famiglia od un riccone ? e perchè mai dovrebbe esserci differenza di tariffa sullo stesso bene ? questi sono fuori come birilli ..