Concorso presidi: oggi la sentenza

«Qui non si decide solo se queste buste sono trasparenti o meno. Qui si decide della qualità della scuola lombarda». Il direttore dell'ufficio scolastico Francesco De Sanctis ieri con queste parole ha firmato un «appello pubblico» insieme ai sindacati, ai dirigenti risultati idonei al concorso e con l'avallo dell'assessore regionale alla Scuola Valentina Aprea. Un'azione comune a ventiquattro ore dall'attesa pronuncia del Consiglio di Stato sul concorso bloccato dal ricorso di un centinaio di esclusi per presunti vizi di forma. In Lombardia mancano 448 presidi.