CONTRIBUTIOk al finanziamento da 800mila euro per l'assistenza domiciliare ai disabili

La Giunta ha ri-approvato un finanziamento di 800mila euro, per il bimestre maggio-giugno, per interventi di sostegno a famiglie con persone anziane non autosufficienti di età superiore ai 70 anni con grave fragilità. Per la badante, in poche parole. I beneficiari del contributo sono stati 1.092 per un importo complessivo di 812.463,70 e un contributo medio di 744 euro a bimestre. Tra i beneficiari, 659 hanno percepito il contributo per assistenza fornita da un familiare (300 euro al mese); 352 per regolare assunzione di un assistente familiare (450 euro al mese); 81 per anziani soli e senza parenti per regolare assunzione di un assistente familiare (600 euro al mese). Modificati da settembre i criteri di assegnazione e di esclusione dal contributo. Non saranno prese in considerazione domande di persone che possiedono immobili al cento per cento o hanno fonti di risparmio superiori a 5.000 euro e solo per l'assunzione di una badante per non meno di 15 ore settimanali. «Per contrastare gli abusi - ha detto Majorino - e avere la certezza della destinazione dei fondi chiederemo ai familiari di fornirci un contratto di assistenza domiciliare in regola. Non saranno più erogati contributi direttamente ai familiari».