"Alle cooperative 21,5 milioni per i clandestini"

La denuncia di De Corato: solo il 5 per cento di chi fa la domanda ottiene lo status di rifugiato

«Se qualcuno si chiedesse quanto fruttano i richiedenti asilo all'indotto delle cooperative, è presto detto: 21 milioni e 472mila euro fino al 2018». Una somma del tutto provvisoria, perché è comunque legata al numero di arrivi nella nostra città. A denunciarlo l'ex vicesindaco e oggi capogruppo di Fratelli d'Italia in Regione Lombardia di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale. «Quello che emerge nella determina pubblicata dal Comune di Milano - spiega De Corato - è la gestione delle solite cooperative e come, al contrario di altre gare dove i ribassi sono sempre presenti, qui al massimo arriviamo a un ribasso che va dal 2 per cento allo 0,166». Di qui l'accusa. «I più maliziosi potrebbero affermare che tra le cooperative ci sia un tacito accordo, un cartello che fa sì che il prezzo dell'accoglienza rimanga sempre quello. Abbiamo ormai imparato - prosegue De Corato - che l'accoglienza ai presunti profughi fa gonfiare le casse delle cooperative, basta vedere i loro bilanci».

Come esempio vengono citate citiate le due più attive con Arca che dichiarava un introito per le sue attività nel 2011 di 3milioni e 129mila euro, passati nel 2015 a 8milioni e 333mila euro. Farsi Prossimo, invece, ha incassato 10 milioni e 270mila euro.

Dai dati risulta che la percentuale delle domande di asilo bocciate è in crescita e nel 2015 si è consolidata addirittura sul 58 per cento: 66.266 le domande di protezione esaminate nell'anno (l'83 per cento sul totaledelle domande presentate), solo il 5 per cento hanno avuto come esito lo status di rifugiato, il 15 per cento la protezione sussidiaria e il 22 per cento l'umanitaria. «Insomma - attacca De Corato - le persone a cui paghiamo vitto e alloggio sono potenzialmente clandestini e basandoci sui numeri si può dire che su 21 milioni stanziati dal Comune, 10 milioni vanno a chi si rivelerà irregolare. Andrebbero richiesti a coloro che da clandestini hanno usufruito di servizi non dovuti».

E intanto giovedì sera ancora scene di guerriglia urbana in via Caccialepori, in zona San Siro che per De Corato «si sta trasformando nella Molenbeek di Milano, dove le case popolari sono ostaggio degli abusivi stranieri». Poco dopo le 21.30 un nordafricano, con una mazza, ha aggredito e mandato all'ospedale un giovane marocchino, lasciando una lunga scia di sangue sulla strada».

Commenti

oracolodidelfo

Sab, 29/07/2017 - 10:00

chiudere Coop centri di ogni tipo di malaffare (salvo poche, lodevoli eccezioni)

piazzapulita52

Sab, 29/07/2017 - 10:05

PERFETTO!!! AVANTI COSI'!!!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 29/07/2017 - 10:31

5%. Troppi.

magnum357

Sab, 29/07/2017 - 10:35

Che vergognaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa !!!!!!! Poi per gli italiani indigenti non ci sono soldi neh !!!!!!!!!!!!!!!

Fjr

Sab, 29/07/2017 - 10:49

E la ruberia continua ,al confronto lo sceriffo di sherwood era un dilettante ,aspiranti Robin Hood cercasi disperatamente

Ritratto di nando49

nando49

Sab, 29/07/2017 - 10:51

La magistratura deve intervenire sui guadagni delle cooperative . La magistratura dovrebbe interni re sull' invasione in atto .

Una-mattina-mi-...

Sab, 29/07/2017 - 10:52

LE MAFIE IMMIGRAZIONISTE SCORRAZZANO ALLA GRANDE

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 29/07/2017 - 11:04

Lo dicevano anche al catechismo: "Ad essere buoni ci si guadagna sempre".

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 29/07/2017 - 11:26

Con quei soldi mettevo in piedi tante aziende da fare soldi per tutti

manfredog

Sab, 29/07/2017 - 11:30

..una montagna di soldi per loro ed una montagna di problemi per gli altri, soprattutto le persone veramente oneste e che hanno costruito quel po' di 'italietta' (ma in gran parte inetta..) che ci troviamo, ma che per l'avidità, l'ingordigia, la spregiudicatezza dei presunti buoni, ma che sono solo mestieranti 'buonisti' oramai anche professionisti, si ritroverà, in breve tempo, nella melma più completa. mg.

cgf

Sab, 29/07/2017 - 12:33

Se si vuole troncare il traffico di finanziamenti occulti in Italia, bisognerebbe vietare per Legge sponsorizzazioni e/o erogazioni riconducibili a soggetti pubblici da parte di tutte le COOP di qualunque colore e/o tipo.

Trinky

Sab, 29/07/2017 - 13:01

Ma nooooo......tutto quello che riguarda i sinistri deve essere portato come simbolo di onestà........ma magari anche no!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 29/07/2017 - 13:52

È una "VITA" che scriviamo qui che è SOLO BUSINESS!!! AMEN.

venco

Sab, 29/07/2017 - 14:46

Se i migranti si tengono chiusi certamente arrivano solo veri profughi

Magicoilgiornale

Sab, 29/07/2017 - 14:50

Continuiamo a dare soldi a chi LUCRA

Cheyenne

Sab, 29/07/2017 - 15:26

COOP=MAFIA=PD

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 29/07/2017 - 15:38

Simbiosi criminale tra coop volute dalla sinistra e il peggio del parassitismo proveniente dal medio oriente e Africa

@ollel63

Sab, 29/07/2017 - 17:10

clandestini e coop siano tutti trasportati sulle coste libiche

Happy1937

Sab, 29/07/2017 - 17:44

E' cosi' che Rossi e Preti, uniti da interessi economici, fanno quattrini a carico delle nostre tasche speculando sulle vite di poveri disgraziati.

il sorpasso

Sab, 29/07/2017 - 17:57

Ma il nostro caro Presidente perchè non interviene a fermare questa vergogna "rossa"?

il-gatto

Sab, 29/07/2017 - 18:25

La PREALPINA (giornale locale di Varese) oggi in prima pagina ed anche on line: http://www.prealpina.it/pages/i-migranti-sono-anche-un-business-147991.html Societa' gestisce 700 "migranti" con un profitto annuo di 2 MILIONI di euro. Lo ammette il direttore generale della KB SRL. E' proprio vero che e' un business che rende piu' della droga e di qualsiasi altra attivita' legale. Suggerisco alle banche in crisi di utilizzare gli immobili pignorati per dar ospitalita' ai clandestini e ad ALITALIA di utilizzare gli hangar in modo da ripianare in breve tempo i bilanci. Tutto con soldi delle tasse degli italiani(7 mln di italiani sotto la soglia della poverta. disoccupazione giovanile al 37% e centinaia di migliaia di italiani che se ne vanno all'estero). Serve altro?

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 29/07/2017 - 20:40

---de corato--a)se lei ha notizie di frodi nelle gare d'appalto o di illecite assegnazioni faccia denunce dettagliate--altrimenti taccia---b) non mi pare che ci siano preclusioni di sorta per tutti gli imprenditori che vogliano occuparsi di questo settore--se i destricoli non si cimentano forse è perchè sono incapaci---c)meno male che ci sono strutture come le coop e nonostante ciò ci sembra di vedere molti immigrati per strada--perchè se non ci fossero le coop tutti i richiedenti asilo --ma proprio tutti girerebbero per strada all'addiaccio con ovvi problemi di ordine pubblico--in conclusione le coop sono benemerite e ne servirebbero ancora e con maggiore organizzazione --siete talmente obnubilati che credete che siano le coop il problema--swag

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 29/07/2017 - 20:42

vuole dire che i soldi ci sono..