Coppia si sfida a braccio di ferro Lei lo accoltella (per sbaglio?)

Doveva essere un gioco, un divertimento innocuo. E invece per un soffio ha rischiato di tramutarsi in una vera e propria tragedia. Protagonista della brutta vicenda un ecuadoriano di 33 anni che domenica mattina è stato trasportato d'urgenza all'ospedale San Carlo per una coltellata al fianco sinistro rifilatagli dalla fidanzata, una sua connazionale 40enne con qualche precedente alle spalle. Una donna che stava giocando con lui a braccio di ferro. E che invece ha quasi rischiato di spedire l'«amato bene» (ma sarà davvero così?) all'altro mondo.L'episodio è avvenuto poco prima delle 9 in via Scanini, al Lorenteggio. La donna ha raccontato ai poliziotti delle «Volanti» di averlo colpito mentre erano entrambi ubriachi. Ha spiegato (e va precisato che questa è solo la sua versione dei fatti, ndr) i due stavano scherzando su chi fosse più forte e il perdente avrebbe preparato la colazione. Si sono sfidati così a braccio di ferro, ma la donna all'improvviso ha perso ha afferrato un coltello sostenendo che le sudamericane sono molto forti, quindi lo ha abbracciato, ferendolo involontariamente. La lama del coltello da cucina è penetrata 3 centimetri provocando lesioni a un tratto dell'intestino tenue e al colon. In casa non c'era sangue, la donna aveva già pulito tutto prima dell'arrivo degli agenti. È stata indagata per lesioni personali aggravate.PaFu