Corredo scuola, un salasso: ecco come si può risparmiare

L'inizio dell'anno scolastico per molte famiglie rappresenta un peso economico, soprattutto per i milanesi visto che lo zainetto dello scolaro nel capoluogo è il più caro di tutto il territorio lombardo. La media regionale è di 80 euro a famiglia, con un ribasso del 2,5% rispetto allo scorso anno. A Milano la «cartella», corredata di matite, penne, quaderni e astuccio, costa invece 86,3 euro. Il centro più risparmioso per gli scolaretti si conferma Como con 67,7 euro. Il prezzo dei libri testo s'aggira per tutti intorno ai 147 euro.
Non poche sono le soluzioni per arrivare ad un risparmio. Dalle reti di supermercati ai negozi del centro si possono trovare i corredi da banco anche con il 40% di sconto, per non impiegare cifre come 14,5 per un diario griffato, in vendita a Bergamo, oppure 14,2 euro per otto quadernoni come succede a Brescia. Anche internet offre prezzi competitivi, ma la corsa al diario o all'astuccio più vantaggioso crea un fenomeno che fa pensare: la chiusura della bella, vecchia cartoleria dove era un piacere scegliere tra le carte di pregio. Per fortuna in cittadine come Lodi e Mantova il settore è in crescita e la Lombardia s'attesta come un mercato abbastanza tradizionalista, poiché vi continua a fiorire il 13% delle cartolerie del Paese.