Corteo leghista blocca le strade in Valcamonica

Manifestazione della Lega Nord, cui si sono uniti anche alcuni operai della Riva Acciaio, a Cerveno, in provincia di Brescia. Il presidio, guidato dal vice segretario del Carroccio, Matteo Salvini, dopo le 15 si è spostato sulla statale 42. «Abbiamo bloccato la strada, con la solidarietà degli automobilisti nonostante la coda: per due ore la Valcamonica è rimasta isolata , se Roma non si sveglia questo è solo l'inizio», ha spiegato Salvini. Intanto, Riva Acciaio ha inviato al custode giudiziario Mario Tagarelli e al Governo la richiesta di «farsi parti attive al fine di trovare con le banche le formule tecniche più idonee a consentire l'uso delle liquiditàottoposte a sequestro, per il normale svolgimento delle attività dell'Azienda».