Cracco, i menu stellati ora prendono il volo

La cucina dello chef per Singapore Airlines oltre che sui Frecciarossa e le crociere Msc

Quando si affronta un viaggio aereo, comodità e sicurezza sono fondamentali. Se poi la proposta culinaria offre la possibilità di scegliere e prenotare ciò che soddisfa i nostri gusti (opzione rara e difficilmente riscontrabile sulla maggioranza delle compagnie aeree), lo spostamento diventa un piacere. L'offerta di food e beverage sono tra gli elementi che contraddistinguono Singapore Airlines. È la prima compagnia aerea presente da oltre 40 anni in Europa che ha creato un team di persone, Icp International Culinary Panel, cui appartengono otto chef famosi in tutto il mondo. Il loro compito è quello di portare anche a bordo di un aeromobile la qualità di un ristorante stellato.Ma come nascono questi piatti (preparati solo qualche ora prima del decollo degli aerei), quali caratteristiche devono avere, come vengono controllati e da chi vengono selezionati e approvati? Risponde Carlo Cracco, unico chef italiano appartenente all'Icp della compagnia aerea orientale. Con uno show coking nella cucina del suo ristorante di via V. Hugo 4 a Milano (2 stelle Michelin), davanti a un nutrito numero di giornalisti e in presenza del sous chef e del manager food and beverage (uniche figure della compagnia con potere decisionale e in grado di fare modificare o cancellare le creazioni), ha realizzato un nuovo piatto (crema con olive, pomodoro e capesante gratinate) che sarà probabilmente inserito nei futuri menu di Singapore Airlines. Poi ha presentato una selezione di portate (nel menu di bordo variano bimestralmente o trimestralmente) realizzate con ingredienti italiani di altissima qualità e materie prime di stagione. Appartengono al programma «Book the cook» e sono disponibili sulla first e business class di Singapore Airlines. «È importante portare a bordo il meglio del gusto italiano, gli ingredienti devono essere ben identificabili. Le uniche ricette che possono creare qualche problema sono quelle a base di pasta per motivi di reidratazione», ha affermato lo chef. Il programma consente di preselezionare la scelta della portata principale da gustare a bordo al momento dell'acquisto del biglietto aereo, o almeno 24 ore prima della partenza attraverso il sito della compagnia aerea, oppure telefonicamente.Le varie tipologie di menu (orientali e occidentali) prevedono anche pietanze per vegani e vegetariani. Antipasti, primi, secondi e dolci variano a seconda della città di origine dello chef che firma il piatto. Quelli del «nostro» Cracco (come ad esempio i maccheroni alla siciliana, l'insalata con zucca gamberi e melograno e soncino e la meringata alla vaniglia) sono disponibili sulle tratte in partenza da Milano Malpensa e Roma Fiumicino e dall'Europa verso Singapore, Australia e Asia. Ma Cracco non si limita a volare. Viaggia anche ad alta velocità. Gli spostamenti su Frecciarossa 1000 si arricchiscono di gusto con l'originale menu del servizio Easy Gourmet da lui firmato: club sandwich e dessert stellati. Ispirate alle tradizioni culturali invece le ricette proposte ai clienti executive. Non manca poi il mare, Msc Crociere ha annunciato che i menu di Natale e Capodanno a bordo delle navi della Compagnia saranno di nuovo creati dal poliedrico Cracco.

Commenti

linoalo1

Gio, 26/11/2015 - 11:43

Basta!!!Non se ne può più!!!!Ricette a destra e Ricette a manca!!!!Ormai,solo il loro annuncio,mi sazia e mi fa ingrassare!!!!Cosa penseranno di noi all'Estero????