«Creiamo una gara ciclistica per Expo»

La polemica corre sulle due ruote. Un finanziamento a una gara ciclistica ha fatto piovere critiche su Antonio Rossi, assessore allo Sport e alle Politiche per i Giovani della Regione Lombardia. E l'olimpionico della canoa passato alla politica ora risponde. «Più che le polemiche sui fondi per il ciclismo lombardo vorrei lanciare un'idea del tutto nuova: lavorare proprio con le opposizioni, nelle cui fila so esserci tanti appassionati di ciclismo, all'organizzazione di una corsa, magari a tappe, che possa legare Trittico e Giro di Lombardia in un evento di assoluto richiamo internazionale in occasione di Expo 2015». Una nuova proposta, dunque, per ribattere alle polemiche suscitate dall'opposizione per il contributo erogato dal Pirellone alla competizione Tre Valli Varesine.
Tornando proprio alle critiche arrivate via stampa, Rossi ha precisato: «Ci tengo a fare chiarezza su un episodio che non vorrei passasse come un caso poco sportivo di campanilismo finanziario». «Nella scorsa giunta del 2 agosto - ha proseguito il responsabile dello Sport della Regione - è stato deliberato un finanziamento al Trittico di Lombardia, composto da Coppa Agostoni, Coppa Bernocchi e Tre Valli Varesine, per 75.000 euro, manifestazioni che anche negli scorsi anni avevano beneficiato del sostegno della Regione. Ci tengo a precisare che il Trittico - ha spiegato ancora l'assessore - garantirà, grazie a oltre 6 ore di diretta Rai, una vetrina al territorio difficilmente paragonabile a qualsiasi altro evento che si svolge nella nostra regione, cosa che giustifica appieno l'entità del finanziamento deliberato, comunque in linea con quelli concessi ad altri grandi eventi sostenuti dalla Regione e che hanno luogo su tutto il territorio lombardo».
«Voglio inoltre ricordare che delle tre corse - ha aggiunto Rossi - la più giovane, l'Agostoni, ha ben 67 anni di storia, per arrivare ai 93 della Tre Valli e ai 95 della Bernocchi, a testimoniare l'incredibile valore storico e di tradizione del Trittico». «Infine - ha concluso Rossi - posso anticipare che il Giro di Lombardia usufruirà del supporto economico regionale anche quest'anno, proprio in funzione della sua valenza sia sportiva sia territoriale».