Crepe nei muri o edifici pericolanti: un centinaio di segnalazioni all'anno

Crepe neu muri, scale che si staccano, lesioni vistose nelle strutture di palazzi ed edifici privati. «Sono un centinaio le segnalazioni che dai milanesi arrivano ogni anno all' «Ufficio stabili pericolanti», una struttura del Comune sotto la guida dell'assessorato all'Urbanistica. E una decina di questi, dopo le verifiche dei tecnici, si rivelano di «elevata pericolosità» e determinano interventi urgenti, anche di evacuazione dell'edificio. A pochi giorni dal tragico crollo a Matera, si è parlato anche di verifiche statiche e manutenzione degli edifici in città ieri nella seduta della commissione Urbanistica di palazzo Marino. «Con l'Ufficio stabili pericolanti - ha spiegato il vicesindaco Ada Lucia De Cesaris - lavoriamo intensamente per evitare che accadano fatti come quello di Matera. Sotto la lente dell'ufficio spesso edifici interessati da recupero di sottotetti. «Demolire un abuso spesso - spieg a- ci costa 100mila euro».