Croccantini del Comune ai mici randagi

La signora Albertina: «Grazie, finalmente non mi sento più sola»

È commossa la signora Albertina. Dalle pagine de il Giornale aveva chiesto un aiuto per sfamare i suoi gatti e ieri, il Comune l’ha accontentata. Domani mattina partirà un corriere per recapitarle a casa diversi chili di cibo per i «suoi» 120 felini, una ventina che vivono con lei in casa e gli altri sparsi per le strade di Greco e Niguarda.
«Quando abbiamo letto la sua storia - racconta il Garante per la Tutela degli animali Gianluca Comazzi - l’abbiamo contattata subito per darle una mano».
La voce di Albertina è più allegra: «Sono contenta - racconta - ora finalmente sanno che ci sono e mi manderanno regolarmente dei pacchi per i miei animali». Ma Albertina non è la sola gattara di Milano, secondo il Comune in città ci sono ben 24 colonie feline, tutte gestite da signore con la passione per i gatti. «Non tutte sono arrivate al punto di indebitarsi come lei - spiega Comazzi - ma sono accomunate da un’enorme passione per gli animali. Vogliono aiutarli al punto di inimicarsi spesso condomini e vicini di casa». Chiamando il numero 02/88467700, l’ufficio del Garante offre un servizio di assistenza: «Innanzitutto diamo un aiuto logistico - continua Comuzzi - quindi facciamo sopralluoghi per verificare le condizioni igieniche e forniamo scorte di cibo per gli animali».