Il cuore di Milano aiuta il Congo: acqua potabile nei villaggi poveriIniziativa benefica

L'energia del volontariato milanese accende motori impensabili. Trasformare l'acqua infetta in potabile. Migliorare e salvare la vita a tanti bambini. La Onlus Anpil, nata da un fratello volontario del Gonzaga, ha ufficializzato la consegna da parte di E.ON - colosso tedesco dell'energia e del gas - di un assegno da 22mila euro a favore di progetti di cooperazione per l'infanzia e lo sviluppo in Congo. Anpil in Africa aiuta tanti bambini che non hanno un pasto al giorno e bevono dalle pozzanghere. Con E.On è arrivata un'energia in più: l'anno scorso oltre 1.100 persone hanno scelto di sostenere l'iniziativa «Un aiuto per i bambini» all'orfanotrofio Bena Djiani a Mwene Ditu, nel Congo. Grazie alle donazioni dei punti, ciascuna di 10 euro, poi raddoppiati da E.ON, Anpil ha portato avanti i suoi progetti che vanno dalla sistemazione dell'orfanotrofio alla creazione di in pozzo per rendere potabile la scarsa acqua, soprattutto nei mesi più piovosi. Un passo alla volta: il prossimo sarà sostenere il progetto «Imparare per crescere insieme» garantendo ai 120 bambini orfani accesso a scuola e un pasto caldo al giorno.