Dai supermercati al Fabrique la volata finale dei candidati

L'uomo del centrodestra tra tv, mercati e festa in disco Questa sera «tutti per mano con Beppe» in Darsena

Chiara Campo

Dal volantinaggio in risciò al «talk show» davanti al centro commerciale. Meno sette giorni al ballottaggio e i candidati Stefano Parisi e Beppe Sala devono marcare il territorio a caccia del voto degli indecisi e di chi al primo turno è rimasto al mare o ha scelto un altro degli ex sfidanti. Parisi ieri sera ha brindato alle Stelline con i candidati di tutte le liste e i militanti, un incontro per festeggiare ma soprattutto per dare la carica verso il rush finale. Molta tv e mercati in agenda della settimana, anche se oggi spicca l «sessione di domande e risposte aperta al pubblico» organizzata alle 18 davanti al centro commerciale Bonola. A moderare questo mini-talk show sarà il giornalista Paolo Del Debbio. Prima, lui e Sala saranno facci a faccia su Rai3, ospiti di uno speciale «In mezz'Ora» condotto da Lucia Annunziata sui match più caldi delle Comunali. E da domani a venerdì (sabato scatterà la pausa elettorale) sarà un tour de force: Parisi salterà da «Omnibus» su La7 al mercato di via De Predis in zona 8 alle domande semiserie di Geppi Cucciari e Giorgio Lauro a «Un giorno da pecora» su Rai Radio 2, martedì da «Radio anch'io» ai mercati di Papiniano e Garigliano al salotto di Lilli Gruber su La7, mercoledì ospite a «Matrix». Per festa di chiusura della campagna elettorale ha prenotato a partire dalle 21 i duemila metri quadrati del «Fabrique», il nuovo hub per la musica dal vivo e dj set in via Gaudenzio Ferrari, zona Mecenate.

«Ogni giorno, ogni ora» è lo slogan di Beppe Sala che ovviamente ha un'agenda altrettanto fitta, ma la solita incertezza meteo che incombe su finale: vorrebbe recuperare la festa in Darsena annullata al primo turno causa maltempo e spostata in zona Bicocca, ma anche il prossimo venerdì al momento non promette bene. Lo staff e mr Expo decideranno nei prossimi giorni se confermare o pensare ad un piano b. Sperano nel bel tempo - e quindi in un parco Sempione affollato - anche oggi i militanti del Pd che gireranno in risciò tra la Torre Branca e l'area giochi per i bimbi carichi di volantini. dalle 18.30 alle 20 scatta in Darsena l'iniziativa «tutti per mano, tutti con Beppe». L'appello è a «stringersi per difendere la nostra idea di città. Unirsi per il futuro che vogliamo costruire per 5 anni ancora». Tra i promotori, l'ex candidato di Sinistra x Milano Luca Paladini, fondatore dell'associazione gay «I Sentinelli». Domani mattina alla Martesana invece il candidato renziano spiegherà nel dettaglio il suo sogno di riaprire i Navigli, un progetto da 400 milioni di euro contestato anche dal sindaco Giuliano Pisapia e dalla sinistra radicale. Più tardi, alle 17, si confronterà con alcune donne che lo sostengono nella campagna ai Chiostri dell'Umanitaria: sul palco tra le altre la vicesindaco Francesca Balzani, la coordinatrice Sel Anita Pirovano e l'e senatrice Pd Marilena Adamo. Domani scatterà una mobilitazione davanti agli asili nidi e alle materne per convincere le mamme (Sala farà un tour tra Solari e il centro) e un incontro all'Universit Statale con gli universitari. Sala e Parisi si incroceranno in parecchie occasioni: domani cad esempio confronteranno in pubblico le loro idee (ma a distanza, uno parlerà dalle 12.20 l'altro dalle 13) su «I giovani e la cultura» al Circolo Filologico. E Enrico Mentana ha prenotato l'ultimo duello prima del silenzio elettorale venerdì «Bersaglio mobile» su La7.