Dalle matite alle biciclette nel «cubo nero» del ComuneIl negozio ufficiale in piazza San Babila

Si va dai 2 euro della matita ai 500 euro della bicicletta, tutti con logo Milano. È stato inaugurato ieri in piazza San Babila il nuovo «official store» del brand Milano. Un po' più grande del precedente (70 metri quadri), colore «grigio sanbabila», una struttura completamente aperta durante il giorno (chiude alle 19.30), ma mantiene la luminosità interna grazie al rivestimento a rete microforata. Un progetto-prototipo aperto fino a Expo ma che in futuro potrebbe essere replicato per altri usi nell'arredo urbano. «Con questa struttura Milano si prepara a Expo 2015. Crediamo fortemente che il progetto così come è stato studiato e realizzato possa essere un simbolo degno della creatività, dell'intraprendenza imprenditoriale e della qualità progettuale tipica della città di Milano», ha commentato l'assessore al Commercio Franco D'Alfonso. In vendita ci sono accessori, gadget, abbigliamento e anche cibo. A partire dal panettone. La realizzazione del nuovo store (a cura di storageassociati) è resa possibile grazie agli sponsor e nasce dalla collaborazione del Comune con Plg (professional licensing group), master licenziatario. La società si è impegnata per i prossimi cinque anni a garantire non solo la produzione delle linee dei vari articoli, ma anche a sostenere il brand milanese nelle manifestazioni italiane e internazionali. L'assessore D'Alfonso, con riferimento alla prossima presentazione del logo della «Milano creativa» della Fondazione Altagamma, ha precisato che «non ci sono competizioni». Che quello rispolverato ieri «è “il“ logo della città, all'interno del quale possono esistere anche altri brand come quello della moda e del design eccetera con le proprie peculiarità». Intanto mentre D'Alfonso tagliava il nastro, fuori protestava il proprietario del chiosco sfrattato in piazza Scala: «Perché loro possono stare e io no?».