Dall'Oktoberfest ai big della musica. È la volata di Expo

In programma concerti, spettacoli e grandi eventi. Torneranno il premier Renzi e il presidente Mattarella

Expo si gioca il tutto e per tutto e prepara la volata finale. Con eventi, concerti e spettacoli. Il palcoscenico dell'Open Air Theatre, su cui si sono esibiti gli acrobati del Cirque du Soleil fino alla fine di agosto, ospiterà artisti italiani e stranieri. Dai The Kolors a Elisa passando per Edoardo Bennato, Emis Killa (3 ottobre), Mario Biondi (13 ottobre), e Van De Sfroos (17 ottobre). Un milione e 100mila euro l'investimento della società per mettere insieme un palinsesto di eventi in grado di animare gli ultimi 50 giorni della manifestazione.

Si parte venerdì con il concerto della band vincitrice dell'ultima edizione di Amici. Domenica invece sarà la volta della neo-sposina Elisa. Tutti i concerti sono gratuiti e a ingresso libero fino a esaurimento degli 11.500 posti. «Con il Cirque du soleil - spiega il commissario unico Giuseppe Sala - abbiamo fatto 200mila spettatori, un po' meno del previsto, ma abbiamo fatto comunque bene ad affidarci per alcuni mesi ad un solo show. Il montare e smontare ogni volta per concerti o eventi diversi sarebbe stato un ulteriore lavoro e noi ne abbiamo abbastanza, di lavoro. E poi sarebbero stati probabilmente altri costi».

Ai concerti, vanno aggiunti gli appuntamenti offerti dai singoli Paesi: come l'Igor Moiseyev Ballet portato dalla Russia (27 settembre), gli Inti-Illimani per il Cile (29 settembre), The Varhan Orchtrovic Bauer orchestra e altri artisti per la Repubblica Ceca (28 ottobre) e l'illusionista David Merlini Show portato dall'Ungheria (29 ottobre).

Continueranno anche le feste tematiche a partire da quella della birra che verrà celebrata in occasione dell'Oktoberfest (19 settembre), per passare da quella del caffè (primo ottobre), fino a quella del vino e dell'olio (24 ottobre). Quanto ai momenti di riflessione, il calendario programma al 4 ottobre, giorno consacrato a San Francesco nella cultura cattolica, un appuntamento della Mensa dei popoli: su iniziativa della Caritas Ambrosiana e della Diocesi di Milano, chi frequenta abitualmente le mense della città sarà ospitato a Expo per una visita al sito e la condivisione di un pasto a Cascina Triulza. Si prosegue poi con Terra Madre Giovani (6 ottobre), evento promosso da Slow Food che porterà a Expo contadini e pescatori provenienti da ogni parte del mondo. Settembre si consacra come il mese dei vip ed ha uno dei calendari più istituzionali di tutta Expo: torneranno sia il premier Matteo Renzi, sia il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Inoltre, il 30 ottobre si celebra la giornata del Bie durante la quale verranno consegnati i premi ai Paesi; lavori ancora in corso, invece, per la cerimonia di chiusura. Sala, prima di annunciare il calendario definitivo delle presenze politiche, preferisce aspettare di avere le conferme. Giusto per evitare gaffe come quella dell'annuncio dell'arrivo di Renzi alla festa della Repubblica del 2 giugno «A Expo in questi ultimi due mesi verranno a trovarci anche altri politici, ma vogliamo aspettare un paio di giorni per fare l'annuncio ufficiale, per esserne del tutto sicuri. Sicuramente ci saranno importanti capi di Stato».

Cero è che, senza nulla togliere presidente della Repubblica e capi di stato, per animare l'ultimo mese e mezzo di Expo ci vogliono altri eventi. A determinare il pienone saranno feste come quella, in programma domenica, della Nutella: a Expo verranno distribuite 50mila colazioni gratis a base di pane, frutta fresca, pane e Nutella, con uno show condotto da Alessandro Cattelan.