A dare l'allarme un vicino che ha sentito urla e insulti

Gelosa del marito una donna di 46 anni di origine salvadoregna lo picchia e lo minaccia di morte con un coltello da cucina da 30 centimetri ferendolo a un dito: i carabinieri l'hanno arrestata mercoledì sera intorno alle 23.30 nell'appartamento della coppia, in via Trivulzio. L'accusa è di maltrattamenti e lesioni. La donna, Francisca C., è irregolare.
Ad allertare i militari è stato un vicino di casa che ha sentito le urla dell'uomo, un operaio domenicano di 46 anni, in balia dell'ennesimo violento raptus di gelosia della moglie che urlava e insultava il marito. «Ti faccio vedere io, bastardo», ha gridato brandendo il coltello e picchiandolo.
Prima dell'arrivo dei carabinieri l'operaio è riuscito a fuggire dall'appartamento, in cui si trovava in compagnia anche del cognato, per poi rientrarci e chiudersi dentro, al sicuro, mentre la donna cercava di forzare la serratura con il coltello.
I militari, giunti immediatamente sul posto, hanno assistito alla scena, hanno messo le manette alla donna, cheormai fuori di sè ha anche opposto resistenza, mentre l'uomo è stato medicato al dito per una ferita con due giorni di prognosi.