Darsena, Parisi raccoglie l'allarme

Il candidato del centrodestra parla con i residenti. Oggi banchetti in tutta la città

A mali estremi, estremi rimedi. Per tornare a dormire la notte diverse famiglie hanno dovuto ribaltare casa, letteralmente. Hanno spostato la camera da letto nelle stanze che danno sull'interno cortile e piazzare la cucina fronte Darsena. «Non ne potevamo più, la nuova Darsena è bella ma non deve essere un luna park, c'è un limite al divertimento e agli eventi. La mattina lavoriamo, non potevamo più sopportare musica fino a tardi, fantomatici artisti di strada». Una soluzione fai-da-te che ha prodotto disagi, anche costi. Commercianti e residenti si sono sfogati durante l'incontro due sere fa in un bar di zona Navigli con il candidato sindaco del centrodestra Stefano Parisi. Una riunione organizzata per raccogliere proteste e proposte per il programma. Hanno denunciato allarme sicurezza e movida, Parisi ha promesso vigili di quartiere e telecamere.