Davanti alle scuole tutti a 30 all’ora

Rallentare: davanti a scuole, ospedali, centri anziani, uffici postali e Asl. È la parola d’ordine del Comune agli automobilisti, una raccomandazione che si traduce nella pratica con il divieto di superare i 30 chilometri all’ora attorno a queste sedi. Il percorso, va detto, è lungo perché per ogni strada a rischio ci vuole una delibera ad hoc, ma Palazzo Marino lo ha intrapreso già da tempo e ora stringe i tempi per completare la mappa degli «attraversamenti sicuri». Ultimo in ordine di tempo, quello davanti alla materna di via Pier Capponi: nell’ultima seduta di giunta prima della pausa estiva il sindaco Letizia Moratti, su proposta dell’assessore alla Mobilità Edoardo Croci, ha firmato due ordinanze che istituiscono lì il limite massimo a 30 all’ora. «Le scuole sono la priorità - spiega Croci - ma stiamo lavorando con la polizia locale per individuare i punti della città su cui si svilupperanno gli interventi futuri».