DE ALBERTIS«A rischio la proprietà privata»

«Assolutamente inaspettata». La norma sugli edifici abbandonati lascia di stucco Claudio De Albertis, presidente di Assimpredil. Anzi. «Così a prima vista potrebbe sembrare lesiva della proprietà anche se non va a incidere sul diritto ma sulla modalità di utilizzo del bene. E non considera le motivazione per cui il bene è in stato di degrado». Certo «occorre vedere la norma nella sua completezza». Per il resto «c'è un tentativo di disciplinare i tempi della pubblica amministrazione soprattutto sul versante dei convenzionamenti ma sono sempre tempi “ordinatori“ ovvero non si accompagnano a sanzioni se non sono rispettati». Soddisfazione per le norme sulla sicurezza dei cantieri e anche per i «tagliandi» alle case. I premi sulla riqualificazione energetica? «Molto selettivi con obiettivi molto esigenti». Era un testo che era importante avere sul quale ora bisognerà discuterne. Speriamo in un confronto aperto...»