DE CORATO (FDI) «Racket accattoni? Il Comune copi la sinistra veneta»

«Vediamo se con l'esempio di tre illustri sindaci del centrosinistra, anche Pisapia aprirà gli occhi sulla necessità di combattere l'accattonaggio molesto. A Padova, Venezia e Treviso è stata adottata una misura per combattere l'accattonaggio molesto e i legami con racket organizzati». A chiederlo il vice presidente del consiglio comunale Riccardo De Corato (Fratelli d'Italia-An) commentando l'iniziativa dei sindaci veneti entrata in vigore ieri. «Chi infastidirà i cittadini chiedendo con insistenza l'elemosina sarà portato in questura e potrebbe ricevere un foglio di allontanamento dal territorio nazionale valevole per tre anni». Ricordando che «proprio qualche giorno fa ho presentato un'interrogazione in Comune, facendo notare che una delibera contro questo fenomeno del 2008 era inapplicata. Una volta che il Comune aiuta le persone in difficoltà nei centri di accoglienza, non può accettare che mendicare sia uno stile di vita».