Democrazia salva. Già denunciati i saluti romani dei reduci 90enni

Denunciati. Perché ci hanno provato a tenere le mani in tasca, loro che dalle tasche sono abituati a farle uscire piuttosto velocemente. Hanno resistito eroicamente il più a lungo possibile, ma non ce l'hanno fatta. È stato più forte di loro e alla fine hanno perso: le braccia si sono levate e sono finiti nelle foto dei solerti poliziotti, inviati di buon mattino dal solerte questore, probabilmente sollecitato dall'ancor più solerte prefetto, invitato dal molto più solerte sindaco Sala che alla vigilia aveva allertato tutti sul rischio che in cimitero qualcuno minacciasse la democrazia levando al cielo le braccia nel saluto romano ai camerati di un tempo. Quelli caduti a guerra finita. In novecento, non solo militari e gerarchi della Repubblica sociale italiana, ma anche gente comune, donne e ragazzini finiti nella mattanza del post 25 aprile o attori come Osvaldo Valenti e Luisa Ferida, colpevoli di aver recitato nei film di quegli anni.

Ma fortunatamente la democrazia è salva, perché quella trentina di saluti romani sono finiti nelle foto e nei filmati, così da poter permettere agli investigatori di identificarli e di poterli così consegnare alla giustizia. Colpevoli, come si legge nelle cronache, di non aver ascoltato nemmeno l'invito di chi presiedeva la cerimonia e aveva raccomandato di stare tranquilli: «Il saluto romano lo facciamo nel nostro cuore». Niente. Altro che ordine e disciplina. Fra loro, come si legge nella cronaca di un'agenzia, «quattro o cinque signori anziani» che con lo sprezzo del pericolo probabilmente appreso durante i sabati fascista del Ventennio, hanno sfidato il capo manipolo e ora se la dovranno vedere con il rigore della legge. Che, auspicano i molto più giovani vertici dell'associazione dei partigiani postumi, dovrà essere inflessibile con loro. E poco importa se con disciplina gli oltre duecento partecipanti al ricordo dei caduti avevano osservato scrupolosamente l'indicazione del prefetto che aveva vietato bandiere e sfilata nei vialetti del cimitero. Quei due gagliardetti e quei trenta saluti romani proprio non si dovevano vedere.

Commenti

Nerone48

Gio, 02/11/2017 - 10:21

Sala dovrebbe essere in galera come tutti i partigiani e i compagni di partito.Che fastidio !persone che salutano alla romana che sperano in un ritorno del Fascio che cambi questa situazione di m......a che ci hanno portato questi governanti venduti a Soros alla Finanza Mondiale schiavidella Merkel e dell'Europa filo islamica.Ben venga qualcuno che riporti l'Italia agli antichi splendori.Presente.

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 02/11/2017 - 10:38

Che schifo! Un esercito di delinquenti conclamati, con decine di migliaia di atroci delitti sulle spalle che denunciano degli ex Patrioti perchè commemorano i defunti, ossia che sono morti per la loro, la nostra Patria.

Giorgio Colomba

Gio, 02/11/2017 - 11:08

I nonagenari denunciati per un braccio alzato mentre i black-bloc che hanno messo a ferro e fuoco Milano per l'Expo sono tutti liberi di continuare a delinquere, col placet del sindaco filomigranti Sala, prefetto, questore ed ogni altra autorità preposta ed imposta da chi occupa abusivamente Palazzo Chigi. Invertendo l'aforisma di Flaiano, la situazione non è seria ma è (molto) grave.

Ritratto di Lissa

Lissa

Gio, 02/11/2017 - 11:34

Prefetto, Questore etc. Ma cosa avete di italiano voialtri? Secondo me, avete solo il servilismo italiota!

Libertà75

Gio, 02/11/2017 - 11:40

se passa la legge Fiano, tutto ciò è reato... in assenza è solo noiosa perdita di denaro pubblico, poiché la Consulta ha già più volte detto che non può essere considerata apologia al fascismo un semplice saluto (per essere reato deve, tale saluto, essere incardinato in una ricostruzione del partito fascista, ma qua si salutano solo i morti, non si fanno proseliti... voglio ricordare a chi intelligente non è che i morti non votano). Buona giornata

Topo1941

Gio, 02/11/2017 - 12:07

Tranquilli Siamo più di quello che sembra. Nerone 48 camerata sempre Presente.

VittorioMar

Gio, 02/11/2017 - 12:42

...LORO SONO RIMASTI "FEDELI" A QUELLA IDEOLOGIA,SONO GLI ALTRI CHE L'HANNO TRADITA !!

MOSTARDELLIS

Gio, 02/11/2017 - 12:58

Povera Italia, in mano a chi stiamo. Ignoranti, anacronistici, buffoni, falsi, bugiardi. Come hanno fatto i milanesi a eleggere Sala? Ma ora si sono accorti dello sbaglio? Mah... i sinistri purtroppo non hanno molto cervello, per cui non ragionano e non pensano e questi sono i risultati.

Ritratto di johnsmith

johnsmith

Gio, 02/11/2017 - 13:11

Cambio nik name e figura! Venite ad arrestarmi, onore al Duce e a tutti i suoi fedeli.

giovanni951

Gio, 02/11/2017 - 13:16

anpi? ridicoli e fuori tempo. I sinistri?.sono il cancro di questa povera nazione.

agosvac

Gio, 02/11/2017 - 13:38

Ho sempre detto e sostenuto e continuo a ripeterlo che vietare il saluto romano è rinnegare la nostra storia antica! Credo che piuttosto che condannare chi ancora se ne ricorda e lo usa, bisognerebbe condannare chi lo vieta!!!!! Noi italiani, sia pure in maniera ormai indiretta, siamo gli eredi dell'impero Romano e rinnegare il saluto romano è deprecabile. Il fatto che questo saluto sia stato ripreso dal fascismo non significa niente, bisogna vedere cosa ha sempre significato e sempre significherà: fu il saluto che i legionari romani facevano a Cesare , l'imperatore, quando andavano alla conquista del mondo allora conosciuto. Come si può rinnegarlo senza rinnegare una storia gloriosa????? Solo gli idioti possono farlo.

Antonio43

Gio, 02/11/2017 - 14:00

Agosvac, appunto, solo i comunisti possono farlo!

Attillione

Gio, 02/11/2017 - 14:04

l'idiozia di certe istituzioni rispecchia il loro concittadini che gli hanno dato il voto. Povera Milano e povera Italia.

Ritratto di Duceforever

Duceforever

Gio, 02/11/2017 - 14:04

Un saluto cordiale!

Ritratto di mircea69

mircea69

Gio, 02/11/2017 - 14:10

Ma in una citta come Milano dove i criminali fanno i loro porci comodi, la polizia non ha niente di meglio da fare? Questo è un uso improprio delle forze dell'ordine, un uso politicizzato.

giovanni PERINCIOLO

Gio, 02/11/2017 - 14:16

Stamattina Fiano difendeva a spada tratta in tv la sua legge dissertando di "democrazia" e con cio insultando la democrazia. La sua legge, se volesse veramente essere democratica, dovrebbe semplicemente condannare la propaganda e apologia di tutti i regimi che si richiamano alla dittatura, sia essa fascista, nazista, comunista o islamista! Cosi come é stata votata e promulgata invece é solo l'ennesima pagliacciata rivolta alla caccia alle streghe e alla guerra contro i mulini a vento!

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Gio, 02/11/2017 - 14:17

un grazie per un tempo in cui avete difeso la patria, un grazie per avere difeso la memoria oggi.

venessia

Gio, 02/11/2017 - 14:23

Mostardellis 12.58 - I milanesi sono una minoranza a Milano capisciammè!

DIAPASON

Gio, 02/11/2017 - 14:36

Finirà anche la notte,ancora un po' di pazienza

cabass

Gio, 02/11/2017 - 14:41

La denuncia da parte di sala, fiano o chi per essi, è un'onorevole medaglia per questi Reduci.

Ritratto di Corsaro Azzurro

Corsaro Azzurro

Gio, 02/11/2017 - 14:53

Premesso che 1) sono liberale convinto, 2) sono nato alla fine degli anni sessanta (cioè quasi 25 anni dopo la caduta del regime), 3) se fossi nato quarant'anni prima avrei aderito all'ala liberale (e moderata) del CLN. Fatte queste premesse, mi pare assurdo che si possa solo pensare di denunciare dei reduci novantenni. Alla loro età sono innocui e, soprattutto, hanno il diritto di ricordare a modo loro chi è morto per delle idee, sì sbagliate, ma in cui credeva. L'Italia non sarà né più libera né più democratica se quattro vecchietti andranno sotto processo per aver alzato una mano non per colpire qualcuno ma per salutare i morti. Quando le istituzioni hanno paura delle idee e dei gesti di saluto espressi da novantenni, dimostrano solo la loro assoluta debolezza. Le idee si combattono con idee più forti, non con le manette!

ESILIATO

Gio, 02/11/2017 - 14:55

Gli eredi dei martiri delle Fosse Ardeatine dovrebbero fare causa per danni all'ANPI. I suoi "gloriosi" membri furono responsabili dell'eccidio.

Ritratto di Duceforever

Duceforever

Gio, 02/11/2017 - 15:01

Il Messaggero. "Vigile urbano di Roma incriminato per apologia al Fascismo, con l'aggravante del saluto Fascista in prossimità dell'Altare della Patria."

uberalles

Gio, 02/11/2017 - 15:06

Mi sembra che Stalin ne abbia uccisi molti di più, rispetto a Mussolini, eppure in tanti (dementi) lo esaltano ancora...

XMAS14031941

Gio, 02/11/2017 - 15:15

ONORE ai VALOROSI EROI, Sempre A NOI! Meglio un Giorno da Leone che 100 da Pecore.

piazzapulita52

Gio, 02/11/2017 - 15:56

L'alba si sta avvicinando! Le tenebre stanno per finire!!!

piazzapulita52

Gio, 02/11/2017 - 16:03

Democrazia?????

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Gio, 02/11/2017 - 16:11

L'unica cosa positiva di questa vicenda tragicomica è che gli anziani camerati sono così avanti con gli anni da potersi permettere il lusso di contrapporre un solenne ME NE FREGO a queste denunce del kaiser, nella consapevolezza che non potranno apportare alcun turbamento ai giorni che restano loro da vivere.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 02/11/2017 - 16:13

agosvac 13:38 scrive : "Solo gli idioti possono farlo" - - - Mi permetta di aggiungere "specie se PiDioti". – Detto un tanto, mi permetto di riprendere quanto le scrissi il 13/09 : "Bisognerebbe provare a ritrasmettere il suo pensiero al vacuo Fano (e alla sua compagna di cordata Mme Laura) e poi scompisciarsi dalle risate nel sentire lo stridore delle unghiette che scivolano sugli specchi. – Oltretutto, è un saluto quanto mai igienico; se a me dà fastidio stringere la mano di chicchessia, magari sudaticcia, per quale motivo non potrei salutare altrimenti ? Mi aspetto quindi che Fiano faccia un emendamento a quella sua insulsa proposta di legge per precisare quando diventa, non saluto romano, ma saluto fascista codificando l'angolazione massima/minima del braccio e avambraccio rispetto alla verticale del corpo." - C'è una foto di Fiano in parlamento con il braccio talmente slanciato che neppure Mussolini sarebbe riuscito a far meglio. – Banda di complessati babbei.