Il diktat del Papa per la visita a Milano: "Voglio poche divise"

Il prefetto Lamorgese avrebbe ricevuto istruzioni precise dal Vaticano: il Santo Padre non vuole dare l'impressione che la sua visita sia "militarizzata"

Niente divise per la visita di Papa Francesco a Milano: la richiesta arriva direttamente dal Vaticano e i bene informati sussurrano che risponda a un desiderio preciso dello stesso Santo Padre.

In vista della visita del prossimo 25 marzo il capoluogo ambrosiano si prepara a ricevere un Pontefice poco meno di cinque anni dopo l'ultima visita papale (era il 2012 quando Benedetto XVI venne accolto all'ombra della Madonnina, ndr). E al tavolo di sicurezza convocato dal nuovo prefetto Luciana Lamorgese verrà proposto un piano molto particolare.

Particolare per un motivo ben preciso: la presenza di uomini in divisa delle Forze dell'Ordine dovrà essere limitata al massimo perché il papa "non gradisce avere intornò a sè molte divise durante gli spostamenti e i momenti di incontro pubblici, perché non vuole che i suoi viaggi si svolgano in città che diano un'apparenza di militarizzazione".

Il deisderio papale è insomma quello di evitare ad ogni costo che l'incontro con i fedeli dell'arcidiocesi più grande del mondo, che diede alla Chiesa alcuni dei suoi Santi e papi più illustri, non si svolga in un contesto in cui si possa avvertire anche soltanto la sensazione di un pericolo.

Ligie ai suggerimenti vaticani, le autorità di sicurezza organizzeranno una visita a "basso tasso di divise". Chissà che direbbero le Guardie Svizzere se dovessero venire a saperlo.

Commenti

Cheyenne

Gio, 16/02/2017 - 16:22

ma resti in vaticano e non rompa le balle

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 16/02/2017 - 16:40

Farebbe bene non andare a Milano questo miserabile e squallido personaggio. Stia a casa sua meglio se in sud-America. Troppa gente ormai non lo riconosce come papa ma come apostata, come imam, vada in Africa,la è il suo posto. Uno come lui sta svuotando le chiese, in sintonia con uno scriteriato clero ormai più marcio che mai.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Gio, 16/02/2017 - 17:13

passa da bischero un giorno si e l'altro pure. ha una percentuale di realizzazione altissima

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 16/02/2017 - 17:16

si può dare la mano con la presidenta...poi che ci fa a Milano??? Ahhh vuole porre la prima pietra della moschea in piazza Duomo!!

checciazzecca

Gio, 16/02/2017 - 17:38

hanno messo le palme per dargli soddisfazione

ziobeppe1951

Gio, 16/02/2017 - 18:16

È sempre fuori di melone..facciamolo felice..che venga scortato dai centri-asociali

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Gio, 16/02/2017 - 18:54

Chissa' se questa notizia dovesse arrivare all'orecchio di qualcuno dei suoi amici islamici piu', diciamo cosi', "estroversi"....

Trinky

Gio, 16/02/2017 - 23:25

Ma perchè allora non lascia a casa tutta quella combriccola che si porta sempre dietro?

Giorgio5819

Ven, 17/02/2017 - 10:48

Non "poche divise", NESSUNA ! Lasciate che il servizio d'ordine se lo organizzi lui, tanto ha soldi e personale in abbondanza.

Ritratto di PrigionieroPoliticoItaliano

PrigionieroPoli...

Ven, 17/02/2017 - 12:46

Losco personaggio. Servo del maligno. Sta facendo di tutto per dividere la chiesa cattolica e ci sta riuscendo. Che se ne vada al più presto questo sporco impostore. Lui e tutti i cardinali massoni eugenetici cHe lo hanno votato. Farete una brutta fine anche su questa terra.

Ritratto di trebisonda

trebisonda

Ven, 17/02/2017 - 18:54

Cheyenne,sono totalmente d'accordo,pure un papa che non ci piace dobbiamo sopportare!Ma che male abbiamo fatto per meritare tutto questo,non so rispondere.