«Disegniamo insieme la città di domani»

Cari Milanesi,
la “Conferenza del Territorio” dello scorso 19 luglio è stata la prima importante opportunità di incontro con tutti Voi per iniziare a disegnare insieme la Città di domani, per confrontarci sulle linee strategiche che garantiranno uno sviluppo sostenibile per la nostra Milano. Con questi primi incontri di presentazione del Piano di Governo del Territorio abbiamo cominciato a percorrere una strada che ci permetterà di semplificare le procedure, per costruire insieme regole certe, chiare e dinamiche, in grado di rispondere realmente alle Vostre esigenze. In questa prima fase abbiamo proposto un metodo, per ascoltare, per conoscere sempre meglio la Città, con interventi mirati ad aiutare la raccolta dei Vostri preziosi contributi. In particolare, per rendere continuo e il più efficace possibile questo dialogo abbiamo aperto due nuovi canali di comunicazione.
La Vostra prima risposta è già stata straordinaria: nelle giornate di giovedì 19 e venerdì 20 luglio sono stati più di mille tra Voi a partecipare alla prima presentazione del Piano di Governo del Territorio. Non solo. Gli interventi emersi sono stati di grande interesse a dimostrazione del desiderio di essere protagonisti per la nostra città. Sono state già raccolte circa 2.500 segnalazioni.
Il dibattito che si è avviato su questi primi spunti di lavoro ci incoraggia a chiedere di più. Come possiamo divenire protagonisti nel disegno della nuova Milano? Cosa siamo disposti a fare per la nostra città? Vi chiediamo la libertà di contribuire con domande, proposte, stimoli, ipotesi di lavoro che possano suggerire, correggere e sottolineare punti di vista diversi dal nostro, nuovi sguardi sulla città. Perché questo percorso non si riduca solamente a un nostro ascolto, ma si trasformi in un coinvolgimento personale di ognuno. Quanto ci trasmetterete avrà poi spazio, nel mese di ottobre, in una seconda serie di incontri che si svolgeranno in luoghi significativi della città.
*Sindaco di Milano
e assessore allo Sviluppo del territorio