«Divine», anoressia e passerelle in un filmRassegna cinematografica

Si intitola «Dietro il volto della moda» ed è una rassegna cinematografica organizzata dall'assessorato alla Cultura del Comune di Milano, in occasione della settimana della Moda. Prenderà il via il prossimo mercoledì e proseguirà fino a venerdì a Palazzo Morando, in via Sant'Andrea 6. Sei proiezioni - due per sera, una alle 20.30 e l'altra alle 22,30 - a ingresso gratuito fino a esaurimento posti (120), legate ai temi e al mondo della moda. Il programma prevede mercoledì (alle 19,30), «Divine» di Chiara Brambilla (Italia 2010, 52'). Emily, Lucrezia e Rebecca hanno dieci anni e un sogno (o forse un destino) in comune: diventare modelle. Tre bambine, tre storie diverse che hanno come traguardo le passerelle di Pitti Bimbo. A seguire, alle 21, dibattito sul tema «I lati oscuri della moda, anoressia e sfruttamento di corpi e di sogni», con Chiara Brambilla regista di «Divine»; Marco Pozzi, regista di «Maledimiele»; Silvia Bisconti, designer di Raptus & Rose e Luca Micheletti, psichiatra. Nel corso del dibattito proiezione del cortometraggio Petali Milano. Alle 22 proiezione di Maledimiele che racconta di Sara, un'adolescente affetta da disturbi alimentari. In seguito a una delusione amorosa ha deciso di raggiungere il peso ideale di 38 chili e, giorno dopo giorno, vive con sempre maggior impegno il regime dietetico autoimposto e la dedizione allo sport e all'attività fisica senza che i genitori riescano a rendersene conto.