Doglie in volo, atterraggio d’emergenza

Giovane peruviana rischia di dare alla luce il bimbo in aereo

Avventura a lieto fine per una giovane peruviana, che ieri ha rischiato di dare alla luce il suo bambino «ad alta quota», costringendo il volo su cui viaggiava a un atterraggio di emergenza.
La donna, residente in Italia, stava tornando a Milano - dove l’attendeva il marito - su un volo Iberia proveniente da Barcellona. L’aereo era partito dalla città spagnola intorno alle 13 diretto a Malpensa, dove l’atterraggio era previsto per le 14.43. Durante la traversata, però, la giovane, alla trentaseiesima settimana di gravidanza, è stata colta dalle doglie. Immediata la reazione del personale di bordo: informato della situazione, il pilota ha contattato la torre di controllo di Malpensa, allertando i servizi di pronto soccorso e ottenendo la priorità di atterraggio, una procedura prevista nei casi di emergenza che consente di avere la precedenza rispetto a tutti gli altri voli. L’intero aeroporto si è subito mobilitato per soccorrere la donna. All’arrivo, avvenuto alle 14.20 - con un anticipo di circa 23 minuti rispetto all’orario previsto - la giovane ha trovato ad aspettarla il personale sanitario Sea, un’ambulanza del 118. Dopo le visite preliminari, la giovane è stata portata in ambulanza all’ospedale di Gallarate dove è stata immediatamente trasferita in sala parto.