Donna litiga con la coinquilina e la accoltella: arrestata 39enne

La vittima non è grave, il figlio affidato ai servizi sociali

Lite tra donne con accoltellamento ieri a Corsico. Una donna di 32 anni è stata ferita con quattro fendenti da un'altra donna di 39 durante un litigio. Le due, entrambe italiane, abitano nello stesso appartamento in piazza Europa. I carabinieri, che sono intervenuti sul posto, stanno cercando di capire le ragioni e la dinamica dello scontro.

La 32enne è stata trasportata all'ospedale San Paolo, ma non è in condizioni gravi. La 39enne ha colpito la coinquilina con un coltello da cucina al tronco e a una spalla. Gli investigatori hanno per tutta la giornata interrogato le dirette interessate e alcuni testimoni, per accertare le responabilità. In serata per la donna che ha aggredito la vittima è stato deciso l'arresto. È accusata di lesioni aggravate e oggi comparirà davanti al giudice per il processo per direttissima.

La donna ferita rimane in ospedale in osservazione a causa delle lesioni, poco profonde, che ha riportato nella lite. Solo nella giornata di oggi medici potranno sciogliere la prognosi. La 32enne ha un figlio di cinque anni che era in casa quando è scoppiata la colluttazione e ha assistito all'accoltellamento della madre. Il bambino non è ferito ed è stato affidato temporaneamente ai servizi sociali.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 13/03/2018 - 09:26

grande patania, piena di "vajasse"!

Gibulca

Mar, 13/03/2018 - 13:44

Ovviamente giovinap non sa che Corsico è un feudo meridionale, dove aveva attecchito la mafia, prima che fosse estirpata (almeno la manovalanza). Bravo: ancora una volta hai fatto un bellissimo autogol, anche perché i cognomi delle 2 dame (li trovi altrove) indicano la loro provenienza a sud della linea Gustav

Gibulca

Mar, 13/03/2018 - 16:19

Piuttosto: non ho letto un tuo commento sulla decisione dell'oncologo napoletano di venire a curarsi il cancro alla prostata in un ospedale di Milano dopo aver visto che curarsi in Meridione è impossibile. Allora? Commenti? Come mai taci? Lui, ovviamente, è il benvenuto visto che noi padani siamo gentili e ospitali con chi ha bisogno. A differenza vostra, che fate tutto per facciata e per convenienza