Due top ristoranti aperti solo sei mesi

Ricette Usa al James Beard, cene con vista mozzafiato al Priceless Milano

Hanno tre comuni denominatori: sono stellati, chiuderanno il 31 ottobre in concomitanza con Expo e hanno la porta d'ingresso in piazza Scala. Il ristorante «Priceless Milano» promosso da Mastercard apre oggi sul tetto delle Gallerie d'Italia e promette una vista mozzafiato ai 24 ospiti che (a pranzo o a cena) siederanno intorno ad un'unica lunga tavolata rettangolare una vista mozzafiato. La struttura temporanea in acciaio e vetro è stata montata in cima a Palazzo Beltrami, si può ammirare dall'alto piazza Scala, il Duomo, la Torre Velasca, i grattacieli di Porta Nuova. Viene annunciato come un «teatro gastronomico», i 35 chef che si alterneranno ai fornelli durante i sei mesi di Expo prepareranno (e racconterano) le ricette a poca distanza dagli ospiti. Il prezzo è fisso, duecento euro a persona, ed è vietato pagare in contanti. Sono ammesse tutte le carte do credito, ma Priceless Milano è il primo ristorante «no cash». Dopo Milano, la struttura sarà trasferita in altre capitali europee, sempre per un tempo limitato, la seconda tappa potrebbe essere Londra.

Si accede invece dalla Galleria Vittorio Emanuele 11/12, angolo piazza Scala (negli spazi dell'hotel Seven Stars Galleria) , al «James Beard American Restaurant», inaugurato con una serata speciale qualche sera fa ma aperto ufficialmente a partire da dopodomani. Un tour attraverso la cucina americana gourmet, che vedrà alternarsi fino a fine ottobre una cinquantina di chef stellati, compresa Cristela Comerford, direttamente dalla Casa Bianca. I piatti Usa non sono solo hamburger e patatine, la James Beard Foundation tiene a diffondere la filosofia dell'alta cucina a stelle e strisce, verranno servite specialità regionali. E gli chef non saranno solo americani, per il 4 luglio, festa dell'Indipendenza (ad esempio) a proporre il menu sarà Massimo Bottura. Il prezzo a persona è fisso, 120 euro, mentre la domenica mattina si può prenotare un posto per il brunch accompagnato da musica jazz al costo di 90 euro (sempre a testa). Aspettando l'inaugurazione delle passeggiate sulle terrazze della Galleria.