Duecento persone per parlare di Navigli Fdi: «Referendum»

Assemblea dei residenti sul progetto Osnato e Truppo: «Raccolta di firme

Diverse centinaia di persone si sono radunate alla parrocchia dei Salesiani del Don Bosco di Melchiorre Gioia per discutere della riapertura del tratto locale del Naviglio. Suscita molte contrarietà l'idea dei Navigli riaperti, e molti cittadini sono mobilitati temendo disagi o un esito insoddisfacente dell'opera. Soddisfatto per la riuscita dell'incontro Riccardo Truppo, presidente della commissione Mobilità del Municipio 2 per Fratelli d'Italia. «A differenza del finto dibattito pubblico inscenato dal sindaco qualche mese fa - dice Truppo - ci sono state delle chiare ed evidenti rimostranze rispetto all'intervento previsto. Grazie al supporto di Fratelli d'Italia, i cittadini chiedono l'indizione di un referendum municipale per far parlare chi dovrà convivere con queste opere». Tra i sostenitori dell'iniziativa popolare anche Marco Osnato (deputato di Fdi, già consigliere comunale). Osnato plaude all'iniziativa degli organizzatori dei comitati territoriali «Partiremo con la raccolta firme per il Referendum - spiega - Dare la parola ai residenti è un atto dovuto, soprattutto su di un progetto non chiaro e ancora approssimativo sugli aspetti più delicati, come il nodo mobilità, il rischio degrado, la drastica riduzione dei parcheggi e la sostenibilità finanziaria dell'opera e delle manutenzioni che si preannuncia una voragine senza fondo. Da qui il nostro appello a tutte le forze politiche che vorranno unirsi a questa battaglia».