Duemila egiziani in piazza: a Cairoli echi del Cairo

Circa duemila egiziani sono scesi ieri pomeriggio in piazza per sostenere le proteste dei Fratelli musulmani, da giorni in lotta contro le Forze Armate che hanno destituito il presidente Morsi. Nessun incidente di rilievo, se si esclude la contestazione di un oppositore isolato, subito allontanato dalla Digos prima di venire linciato dalla folla. L'egitto da settimane è scosso da violenti incidenti che vede contrapposti partiti laici, Fratelli musulmani ed esercito che ha preso il potere, dopo aver deposto il presidente Morsi, rappresentate appunto dei fondamentalisti islamici. In queste ultime ore la situazione è ulteriormente precipitata con furiosi scontri in diverse città egiziane che hanno causato centinaia di morti. Ieri pertanto i Fratelli musulmani residenti a Milano hanno manifestato in piazza portando cartelli con le foto di Morsi e dei manifestanti uccisi in Egitto e bruciando immagini del capo della giunta militare. I dimostranti si sono poi mossi in corteo da Cairoli a Cadorna dove hanno poi piegato a destra per rientrare davanti il Castello per il comizio finale.

Commenti

paolodb

Dom, 18/08/2013 - 15:47

Duemila e tutti pro fanatici islamici, ma che bella situazione e che bel futuro ci attende.

Giorgio5819

Mar, 20/08/2013 - 00:07

Tornino in Egitto se vogliono sostenerlo!