Dylan Mouth, il purosangue imbattibile domina Trenno

Spettacolare, Dylan Mouth si aggiudica per la seconda volta il premio «Tesio» all'ippodromo del galoppo di San Siro. È lui il purosangue più forte, un volpone da pista dato il modo con cui si è avviato alla vittoria annunciata. «Con un cavallo come questo non bisogna inventarsi nulla ma reggersi forte» ha detto il fantino Fabio Branca, arrivato al traguardo sulle staffe, con cinque lunghezze su Bertinoro e Cleo Fan, allenati dal suo stesso trainer, Stefano Botti. Il premio «Eleganza» è andato a Valeria Caddeo. In quanto signora più chic, Valeria ha ricevuto la riconoscenza consegnata dal presidente della giuria Josè Altafini.

Il bis nella corsa da 2.200 metri e 121 mila euro di montepremi porta Dylan Mouth a 10 vittorie. Ora la scuderia di Felice Villa punta al Jockey Club, corsa di Gruppo 1 a San Siro il 18 ottobre e attende il salto di qualità all'estero, fino ad ora fallito nelle due partecipazioni tutt'altro che positive ad Ascot. «Abbiamo lavorato per rendere gli ippodromi poli d'attrazione per Milano» ha commentato Gabriele Del Torchio. Dopo le esperienze come amministratore delegato di Ducati e Alitalia ora combatte il ruolo di nuovo presidente di Snai, la società che controlla Trenno, gestore delle piste milanesi, «che devono diventare anche centri per famiglie - ha aggiunto Del Torchio - Un'occasione sarà il Jockey Club che ha in calendario una corsa per purosangue arabi».