E le consulenze potrebbero costare di più

«Il sindaco Pisapia aumenta le spese per le consulenze». A denunciarlo con una nota è il consigliere leghista Massimiliano Bastoni. Fornisce la risposta inviata ieri dall'assessore al Bilancio Francesca Balzani a una sua interrogazione presentata a giugno sulle spese relative a cococo e incarichi esterni nonchè a quelle per viaggi e missioni. Nel 2012 a consuntivo le spese per consulenze, incarichi professionali e cococo ammontavano a 1,2 milioni, quelle previste per il 2013 sono pari a 1,499 milioni (impegnati per ora 854mila euro). Si vedrà il bilancio a fine anno. Più o meno in linea la spese per le missioni: 19.846 euro nel 2012 e a fine luglio 2013 è arrivata a 9.380, facile che entro fine anno si arrivi vicino. C'è anche la lista delle spese di rappresentanza 2012, per 120mila euro. Dal mini break offerto dal sindaco al Dalai Lama (29,16 euro) al volume da 1.790 euro regalato a Papa Benedetto XV a Milano alla trasferta a New York dell'ex assessore Boeri, 3.915 euro per tre giorni.

Commenti

Giorgio5819

Ven, 13/09/2013 - 17:06

l'unica consulenza da pagare è quella di un medico bravo, ma bravo,che riesca a capire cosa c'è nella testa malata di chi ha votato questa giunta di pagliacci.