E domenica arriva la musica israeliana poi toccherà ai forti ritmi giamaicani

Elena Gaiardoni

Dodici appuntamenti: gli «Aperitivi in concerto» al teatro Manzoni, alle ore 11. Si comincia domani con il jazz e un ensamble per la prima volta in Italia, «SF Jazz Collective». Domenica 13 si esibisce l'orchestra di Avi Lebovich con i migliori musicisti israeliani. «Sly e Robbie» il 20 novembre a base di ritmi giamaicani, note britanniche il 27 con il pianista Alexander Hawkins.

Il 4 dicembre ritorna il talento americano di Frederic Rzewski, l'11 salirà sul palco la cantante etiope-israeliana Ester Rada. Dopo la pausa natalizia gli aperitivi riprendono il 15 gennaio con Vijay Iver & Wadada Leo Smith. Incomparabile solista della tuba, Joe Daley, suonerà il 22 gennaio. Roscoe Mitchell, radice del jazz afro-americano, vi attende il 29 gennaio. Il 5 febbraio il contrabbassista israeliano Omer Avital. L'Industrial Revelation porta New York il 26 febbraio. Ultima data il 5 marzo con il sopranista israeliano Daniel Zamir.