E Forza Italia contesta il patrocinio: «Niente logo, è iniziativa di parte»

Sardone polemizza con la giunta. Ancora risse in Sammartini

«Il patrocinio del Comune alla marcia per i migranti del 20 maggio è inopportuna e fortemente discutibile». La consigliera di Forza Italia Silvia Sardone polemizza sulla concessione del logo approvata nei giorni scorsi dalla giunta. «Nonostante sia un'idea dell'assessore Majorino, sostenuta più volte dal sindaco, si tratta di una manifestazione politica, di parte, ideologica e francamente non sostenuta dalla totalità dei milanesi. Anzi. La propaganda politica non dovrebbe essere supportata dal Comune» insiste. Il capogruppo di Fi Gianluca Comazzi è allineato: «Majorino gira per la città con l'autista, a spese dei contribuenti, e intanto gioca a fare il rivoluzionario promuovendo manifestazioni per chiedere che arrivino più profughi. Si occupi piuttosto dei tanti anziani milanesi abbandonati dai centri sociali».

Al ministro ella Difesa Marco Minniti, che proprio domani pomeriggio sarà a Sesto San Giovanni per incontrare i sindaci del Nord Milano e illustrare i decreti per la sicurezza urbana e l'immigrazione, con «particolare riferimento alla collaborazione fra lo Stato e i Comuni» (si legge nella nota, ed è facile intuire il richiamo ai sindaci leghisti che rifiutano di accogliere profughi), la Sardone chiede invece di aprire un'indagine sull'hub dell'accoglienza di via Sammartini. Nel tardo pomeriggio del 25 aprile, l'ennesima rissa tra migranti. «Minniti verifichi immediatamente la reale capacità del Comune e della Prefettura nella gestione dell'hub, e più in generale dell'immigrazione a Milano» il richiamo dell'azzurra. E la polemica si allarga ai disordini in piazza Duca D'Aosta solo pochi giorni fa. Anche il Comitato Greco 2.0, attraverso il portavoce Otello Ruggeri, rilancia: «Da mesi denunciamo l'inadeguatezza del presidio posto a sorvegliare la struttura di via Sammartini, è evidente a tutti che la presenza di una o due macchine della locale non è sufficiente a indurre a più miti consigli gli ospiti più esagitati dell'hub. ,Speriamo che le istituzioni non intervengano solo quando sarà accaduto l'irreparabile, non sarà certo stata colpa nostra». La segnalazione della rissa il 25 è stata fatta proprio dai cittadini, «e come in altre occasioni, è stato necessario l'intervento della polizia per sedarla».