E Pisapia festeggia un anno del registro gayIl bilancio degli iscritti

Il primo compleanno del registro gay. Era stato approvato dal consiglio comunale il 26 giugno di unno fa (e istituito a metà settembre con le prime «cerimonie»). Ieri il sindaco Giuliano Pisapia ha festeggiato i numeri totalizzati che parlano di 629 coppie iscritte, delle quali 455 etero e 174 omosessuali, circa diciassette coppie gay al mese. «Milano - ha detto il sindaco - finalmente è tornata a essere un punto di riferimento per i diritti di tutti. Il successo del registro delle unioni civili dimostra che non si possono mettere in contrapposizione i diritti sociali con i diritti civili». Pisapia ha sottolineato che «l'Amministrazione in questo anno «non si è fermata, perchè il lavoro per una città e società senza discriminazioni prosegue. Spero che il Parlamento decida di intervenire su questi temi come più volte chiesto dalla Corte Costituzionale».