E sul pennone sventola la bandiera col teschio

Si capisce come ai Bersaglieri (e non solo a loro) non possa andare giù la faccenda della caserma Mameli. In quella che era la loro storica sede, quella del glorioso 3° Reggimento, ora sventola la bandiera dei «Pirati» ( nella foto ) un gruppo di squatter che anche la polizia considera ai più bassi livelli dell'anarchia. Idealmente, al posto del labaro della «Manara». E non è un gioco tra bambini, ma un vero e proprio sopruso di gruppo di maggiorenni e vaccinati. Che però si comportano come mocciosi che hanno conquistato chissà quale «galeone» e ora mettono il proprio simbolo, la bandiera col teschio bianco in campo nero, sul pennone. Milano ha deposto le armi davanti ai pirati? Sembra proprio di sì. Nemmeno il simulacro di un glorioso passato sembra possa resistere alla furia di anarchici, antagonisti, autonomi e compagni vari. Oggi i Pirati al posto dei Bersaglieri, giovedì i poliziotti umiliati dagli spruzzi di vernice rosa. A chi toccherà la prossima volta nella Milano a un mese e mezzo da Expo?