Ecco la casa in «affitto» per ospitare gli amici

Come a casa. Ma in un'abitazione di lusso dove poter ricevere gli amici per una cena, e dopo starsene tranquillamente a chiacchierare su un divano Frau (da 13mila euro) o gustarsi un bel film seduti nel minicinema insonorizzato (14 poltroncine rosse e una tivvù 84 pollici della Sony). Insomma è una casa un po' particolare quella che inaugura giovedì 4 aprile in via Paolo Sarpi 60. Si chiama «Presso» e come spiegano gli ideatori «non è un ristorante, non è uno showroom, non è un cinema, ma è l'espressione del tuo stile di vita. Cos'è puoi deciderlo tu». Si tratta di un totale di circa 400 metri quadrati su due livelli, divisi in tre diversi appartamenti. Al piano terra la «casa» più piccola di 45 metri in stile più giovanile, e la seconda di 55 metri quadri di livello intermedio. Al piano superiore il top di gamma fra le tre abitazioni, 130 metri quadri all'insegna del lusso. Ognuna ha cucina, sala living e bagno. Per tutte arredamento di design e il necessario da utilizzare come se fosse casa propria. Gli sponsor hanno fornito dai divani alle stoviglie, dalle pentole alla pasta Molisana, dai rubinetti al Nintendo per giocare con gli amici. Perché l'idea di «Presso» sta proprio nel dare la possibilità di provare. Il costo non è proprio a buon mercato: tre ore a disposizione per «ospitare» gli amici «Presso» di sé costano una trentina di euro a testa. Non è un caso. «Vogliamo avere un pubblico qualificato - spiega Claudio Garosci, uno dei due ideatori - anche perché in questo modo le aziende mandano un messaggio...». Ci vuole un'utenza che sia in grado di poterlo recepire.
Da metà aprile sarà attivo il sito on line attraverso il quale si potrà effettuare la prenotazione. Per ora sarà aperto dalle 8 del mattino alle 2 di notte, ma l'intenzione è quella di farlo funzionare 24 ore su 24. Già perché al di là della cena, si potrà anche affittare lo spazio per passarci qualche ora a lavorare, per incontrare qualche cliente particolare, «o semplicemente per leggere un libro in un bel posto», spiega Garosci. Si potrà scegliere quale locale affittare, ma anche selezionare eventuali aggiunte: ad esempio se si porta personalmente la spesa o la si vuole trovare già in cucina, se si vuole il cuoco o si preferisce far da sé. Insomma una serie di optional (da pagare ovviamente in più». A ideare «Presso» della Kook Sharing S.r.l., è una start-up milanese fondata un anno fa da Valeria Baggia, Claudio Garosci e Ivan Annoni premiata da Assolombarda nell'ambito del concorso «Dall'idea all'impresa». I tre soci poco più (o poco meno) che trentenni volevano fare qualcosa che mettesse insieme il mondo del design con quello del food.