Ecopass, si torna a pagare Domani telecamere accese nei 43 varchi della Cerchia

Finita la tregua estiva per gli automobilisti. Riprendono a orario pieno anche i mezzi Atm

Puntuali come l’estate che sta per finire, domani si riaccendono le 43 telecamere dell’Ecopass. Rendendo ancora più traumatico il ritorno al lavoro. Dopo la pausa d’agosto, alle 7,30 in punto, riparte il calvario per gli automobilisti. Attenzione ai varchi, caccia al «gratta e passa», attivazione su internet. Sperando di non finire come quel signore a cui, dopo l’attivazione dell’abbonamento, sono arrivate ben settanta multe. E si è trovato in buona compagnia negli uffici del Comune di via Friuli a reclamare giustizia. Nessuna notizia, intanto, dopo le richieste di annullamento più volte portate dal leghista Matteo Salvini in consiglio comunale, di annullamento delle contravvenzioni prese sulle nuove corsie preferenziali. Destinate ad aumentare perché sicuramente qualcuno, pensando alla sospensione del pedaggio, anche in questi giorni sarà entrato passando sotto le telecamere che erano invece implacabilmente accese.
Attenzione alle ztl. Non sarà inutile, allora, ricordare ancora una volta le corsie trappola: corso di Porta Vigentina, corso di Porta Vittoria (carreggiata centrale), corso Italia, corso Magenta, via degli Olivetani, via Lamarmora. Tutti vietati sia alle auto sia alle moto. Chi passa paga. Salatissimo.
Memorandum. Le informazioni per l’attivazione sono tutte dietro il «gratta e passa». A ogni Card è abbinato un codice Pin di 12 caratteri da scoprire grattando la pellicola. Attivazione entro il giorno successivo all’ingresso comunicando Pin e targa del veicolo: telefonando al numero verde 800.437.437 attivo dal lunedì al sabato dalle 7 alle 20; su internet andando nel sito del Comune al servizio «Attiva Ecopass on line», o mandando un sms al numero 339.994.0437 e digitando nell’ordine Pin e targa.
Mezzi pubblici. Per chi non volesse pagare, da domani ci saranno più bus, tram e metrò. Attivi, infatti, orario e frequenze estive ordinarie e non più festive come nelle passate settimane. Dall’8 settembre, invece, con la riapertura delle scuole, mezzi a pieno regime e Atm che introdurrà anche le nuove corse dedicate ad alunni e studenti.
Euro 4 esenti. Prosegue, intanto, la moratoria Ecopass per i diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato. In attesa di installare il dispositivo anti smog, potranno circolare liberamente dentro la Cerchia dei Bastioni fino al 31 dicembre.
Ricorso dell’Osservatorio. «Con la riattivazione dell’Ecopass - attacca il direttore dell’Osservatorio Massimo Todisco - proseguirà un travaso del tutto ingiustificato di 4 milioni di euro al mese dalle tasche dei cittadini alle casse del Comune. La riduzione del traffico è insignificante in quanto rimangono ferme 10mila auto al giorno. Con 10 domeniche a piedi in un anno che fermerebbero 3 milioni di auto, potremmo avere gli stessi effetti di un anno di Ecopass senza toccare le tasche dei milanesi». E, per annullarlo, confida «nel ricorso al Consiglio di Stato che si pronuncerà in autunno».