Edilizia, le nostre piccole rivoluzioni e la ripresal'intervento 2

Il Comune di Milano nei giorni scorsi ha pubblicato il nuovo Regolamento Edilizio, ma è solo grazie a Forza Italia se sono stati apportati elementi di novità e flessibilità al documento proposto dalla maggioranza, troppo dirigista ed estremamente burocratico. Novità che il mondo degli addetti ai lavori hanno salutato come una vera e propria rivoluzione del settore e che sono sicuro anche i cittadini sapranno apprezzare. Si tratta, innanzitutto, della modifica all'articolo 109 che tratta l'aerazione dei servizi igienici. Grazie a un emendamento di Forza Italia, difatti, tutte le unità immobiliari potranno essere dotate di locali bagno ciechi, anche quelle le cui dimensioni superano i 60 mq (limite imposto sino a oggi). Grazie, poi, a un altro emendamento di Forza Italia è stato cancellato l'obbligo di dotare gli appartamenti di canne di esalazione per le cucine. Queste novità, fortemente volute da tutti i professionisti e operatori del mondo dell'edilizia, sono state oggetto di una battaglia vinta in Aula, insieme a molte altre, da FI. Un cambiamento che potrebbe sbloccare molti interventi edilizi ora fermi.
Anche il settore delle ristrutturazioni potrebbe avere un grande slancio. Potendo, finalmente, realizzare bagni ciechi si potrebbero eseguire tutti quegli interventi, ora fermi, che riguardano, per esempio, opere di cambiamento d'uso da ufficio a residenza o il frazionamento di appartamenti di grandi dimensioni. Per quanto invece attiene alle nuove costruzioni, la possibilità di realizzare in tutti gli alloggi bagni ciechi, permetterebbe di distribuire la superficie degli appartamenti in modo più razionale e di conseguenza destinare più superficie ai locali abitabili. Grazie a questa nuova possibilità si potranno finalmente progettare spazi più moderni e più adeguati ai nuovi schemi di vita delle famiglie, oltre naturalmente ad avvicinarci un po' al modo di fare architettura degli altri paesi europei. Al momento siamo in attesa del parere dell'Asl. FI, anche nei successivi passaggi consiliari, si batterà per difendere questo testo nel nome della libertà e della modernità e per tutelare la proprietà privata. I tempi sono cambiati ed è ora di aggiornare le normative. Le nuove tecnologie, oggi, consentono di realizzare alloggi più sicuri e salubri, ciò vale anche per l'obbligo di dotare gli appartamenti di canne di esalazione per le cucine, obbligo cancellato anch'esso grazie ad un emendamento di Forza Italia che, insieme a quello sui bagni ciechi, potrebbe consentire finalmente di realizzare unità abitative libere da schemi preconfezionati e più adeguate ai tempi moderni, aprendo nuovi orizzonti all'architettura nella libertà di distribuire i locali all'interno delle abitazioni in sintonia con i bisogni odierni.
coordinatore cittadino Forza Italia