Emergenza freddo, allerta per i senzatetto

Prevista per oggi la prima nevicata. Il Comune: «Segnalateci persone in difficoltà»

Ci era andata troppo bene finora. Adesso che l'inverno è davvero in arrivo la neve ci sorprende con tutto quel che si porta dietro, in particolare le temperature in picchiata. A Milano oggi la neve è data per certa. La fase più acuta ci sarà a partire dalle 6 del mattino per diradarsi intorno alle 19, con intensità maggiore dalle ore 10. Le precipitazioni andranno a esaurirsi completamente in serata e l'accumulo al suolo non dovrebbe superare i 5 centimetri.

Il Centro operativo comunale (Coc, composto da Comune di Milano, protezione civile, vigili urbani e Amsa) è già allertato da ieri sera. Tutti i mezzi anti neve di Amsa sono comunque in pre allerta. Da domani notte è previsto comunque il freddo vero, con un brusco calo delle temperature e gelate diffuse.

Servizi per i senzatetto sono già stati allertati per far fronte all'arrivo del freddo e della possibile nevicata. Il «Centro Aiuto» nelle vicinanze della stazione Centrale, all'angolo tra via Ferrante Aporti 3 e viale Brianza, anche ieri è rimasto aperto fino a mezzanotte per coordinare le attività delle unità mobili notturne. Più di 2mila i letti disponibili al momento, di cui circa 200 ancora liberi. Il numero crescerà gradualmente nelle prossime settimane fino a raggiungere, come lo scorso anno, 2.700 posti. Oltre ai senzatetto nella notte di Natale nelle strutture sono stati ospitati circa 600 profughi siriani 335 dei quali giunti a Milano tra la vigilia di Natale e ieri sera. Il Comune invita chiunque si trovi in difficoltà a rivolgersi agli operatori del «Centro Aiuto» o alle unità mobili diurne e notturne della Croce Rossa e di altri enti e associazioni che presidiano il territorio. «Segnalateci i casi di persone in difficoltà così da poter intervenire tempestivamente» chiede alla cittadinanza l'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Maiorino.

Il «Centro Aiuto» è aperto tutti i giorni con orario prolungato dalle 8.30 alle 24 (il sabato e la domenica dalle 9). Per segnalare persone in difficoltà si possono chiamare i seguenti numeri: 02/88447643 -02/88447646 - 02/88447647 - 02/88447648 - 02/88447649.