Enpa, multe per 1.800 euro «Dateci i pass preferenziali»

Ventiquattro accertamenti di infrazione per un totale di 1.848 euro. «Colpevoli» le auto usate dall'Enpa per il soccorso degli animali. Pizzicate sulle corsie preferenziali mentre erano in servizio. Tanto è costata all'Enpa la nuova ordinanza di ottobre che prevede criteri più restrittivi. Ma potrebbe costare molto di più. Con conseguenze non solo per l'Enpa. «Se il Comune non risolverà il problema, Enpa sarà costretta ad interrompere l'attività di soccorso»: è la «minaccia» - o la preoccupazione - dell'associazione a tutela degli animali che chiede a Palazzo Marino il rinnovo dei pass per il transito dei mezzi di servizio dell'associazione nelle corsie preferenziali. A essere multati sono stati i mezzi - in servizio, sottolineano dall'associazione - per il soccorso di animali e quelli destinati alla vigilanza. «La nuova ordinanza che disciplina l'accesso alle corsie riservate e alle Ztl, prevede criteri più restrittivi rispetto alla precedente normativa, escludendo di fatto gli automezzi dell'Enpa», spiegano. «A nulla è valso finora - proseguono - l'interessamento richiesto all'assessore Chiara Bisconti, che aveva comunicato che il problema sarebbe stato presto risolto». «Ho la presunzione di credere che i nostri servizi di soccorso e le nostre attività a tutela degli animali meritino di potere essere considerate con un'attenzione diversa anche facendo i corretti rapporti con il fatto che, attualmente, le preferenziali possono essere percorse da una pluralità di categorie che non hanno emergenze, non svolgono servizi di pubblica utilità, non surrogano compiti che dovrebbero magari essere svolti dal Comune, come accade per Enpa, che peraltro svolge tutte le sue attività senza ricevere neanche un euro di contributo dal Comune», spiega il presidente Ermanno Giudici. Tra le 24 multe, ce ne sono anche alcune relative all'auto delle Guardie zoofile Enpa, che svolgono attività per la prevenzione e la repressione dei maltrattamenti. In serata il Comune risponde: «Riconosce pienamente il valore sociale e il prezioso ruolo di Enpa» e conferma che «l'ambulanza per il soccorso degli animali da compagnia può circolare anche nelle corsie preferenziali non appena Enpa presenterà la richiesta (la precedente è scaduta a dicembre) e la necessaria attestazione che il veicolo per il quale si chiede il pass è un mezzo di soccorso».