EROINAHiv, il 5% dei contagi dalla siringa infetta

Sembrava tramontato con la fine degli anni Ottanta. In realtà lo scambio di siringhe infette esiste ancora. E a questo si deve una percentuale dei casi di contagio da Hiv. «La prevalenza riscontrata di persone tossicodipendenti sieropositive per Hiv è del 4,9% - spiegano al Dipartimento antidroga - Da segnalare però, come in tutte le regioni italiane, il problema di scarsa esecuzione del test Hiv in questa popolazione a rischio da parte delle strutture sanitarie». In Lombardia sono il 56% i tossicodipendenti che non sanno di essere malati.