Esce per cercare funghi: medico muore in un crepaccio Valle della Mera

È stato trovato ieri all'alba il corpo di Gionni Longoni, medico di 57 anni, sparito sabato pomeriggio mentre si recava in cerca di funghi in val Chiavenna. L'allarme era scattato nella tarda serata, quando i famigliari non l'avevano visto rientrare e aveva mobilitato decine di volontari. Le ricerche, sospese al calar del tenebre sono ricominciate ieri, fino al ritrovamento attorno alle 8.30 del cadavere finito in un crepaccio. Longoni, originario di Chiavenna, dove ancora vive l'anziana madre, ma residente nel milanese, aveva raggiunto la località montana in provincia di Sondrio per trascorrere il fine settimana. Sabato mattina, uscito in cerca di funghi in valle della Mera, aveva raggiunto prima la frazione Pianazzola, per poi spostarsi in località Forzin a 730 metri di altezza. I famigliari l'hanno atteso per ore, quindi preoccupati hanno lanciato l'allarme. Alle ricerche hanno partecipato uomini del Soccorso alpino di Chiavenna e Madesimo insieme a personale della Guardia di Finanza e Vigili del fuoco di Mese. Le operazioni, interrotte con il buio sono riprese ieri all'alba, fino al tragico epilogo. Il corpo è stato trovato in un crepaccio profondo oltre 60 metri, dove Longoni deve essere precipitato dove essere scivolato sul sentiero.