Expo 2015, contestate le concessioni a Eataly

Anomalie nel contratto pubblico che riguarda le concessioni di due padiglioni alla società del renziano Farinetti

L'inventore di Eataly Oscar Farinetti

Il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone ha inviato una lettera al commissario unico di Expo 2015, Giuseppe Sala. Nel mirino vi sarebbero anomalie nel contratto pubblico riguardante le concessioni di due padiglioni alla società Eataly di Oscar Farinetti.

Come annuncia il Fatto Quotidiano in edicola, il 7 aprile Cantone ha chiesto a Sala nuova documentazione sulle concessioni che sarebbero state assegnate senza regolare gara d’appalto. "Sulla base di quali valutazioni è stata determinata l’unicità tecnica di Eataly - scrive l’Anac nella lettera inviata a Sala - atteso che non risulterebbe effettuata alcuna preventiva ricerca di mercato?". Eataly a Expo avrà in gestione due spazi per complessivi 8mila metri quadri, per organizzare venti ristoranti. Prevede di distribuire più di due milioni di pasti. Come riporta il Fatto Quotidiano, prevede anche di dividere gli spazi in venti aree regionali con il coinvolgimento di un centinaio di ristoratori. "Come intende Expo regolare i rapporti con tali operatori terzi - rileva Cantone secondo quanto riferisce il giornale - anche nell’ambito del Protocollo di legalità?".

Commenti
Ritratto di ilmax

ilmax

Gio, 09/04/2015 - 11:04

beh, d'avvero singolare che nonostante tutte le inchieste su expo e le denunce sull'assegnazione degli spazi espositivi senza fare nessuna gara di appalto, nessun magistrato abbia visto nulla e ci si accorge ora che l'EXPO inizia!!! una bella inchiesta a quella magistratura che ha sempre l'occhio sinistro chiuso non si può fare eh?

giovanni PERINCIOLO

Gio, 09/04/2015 - 11:12

Che domande! lui é comunista e tanto basta!

Beaufou

Gio, 09/04/2015 - 11:37

"Sulla base di quali valutazioni è stata determinata l’unicità tecnica di Eataly, atteso che non risulterebbe effettuata alcuna preventiva ricerca di mercato?" Eheheh. Sempre sulla base della superiorità (onnicomprensiva) della sinistra...mi risulta che anche Esselunga avrebbe potuto organizzare qualcosa, ma Caprotti, si sa,non è dotato di tale superiorità, e quindi ipso facto va segato. C.V.D.

Ritratto di ....itag£ianomedio

....itag£ianomedio

Gio, 09/04/2015 - 11:38

Eatagly ? ma come si trasuce Eatagly in itagliano, l'itaglia che pappa?

marcomasiero

Gio, 09/04/2015 - 11:48

... ops ... kompagni ladri ?

Alberto70

Gio, 09/04/2015 - 12:07

PERINCIOLO, guardi che Farinetti è comunista come lei è Babbo Natale...!! Non diciamo eresie, Eataly è un'eccellenza italiana che promuove le eccellenze italiane nel Mondo, forse mi sbaglio ma non vedo quale altra catena faccia la stessa cosa. Il suo successo è proprio dovuto al fatto di essere, al momento, unico nel suo genere. Mi ritrovo nel commento di Sgarbi che giustamente ha paragonato Eataly come catena di distribuzione alimentare e ristorazione alla Ferrari: se voleste promuovere il top dell'auto made in Italy avrebbe senso mettere in concorrenza Ferrari con Fiat (a parte il fatto che sono dello stesso gruppo) ?? Polemiche da cortile tipiche della mentalità gretta italiana, non si riesce a gioire o ad andare fieri di niente perchè ogni successo non propriamente nostro ci sembra legato al nemico interno e quindi dobbiamo gettare fango sempre e comunque. Il cdx sposa la tesi di Travaglio grillino solo perchè spara su un imprenditore amico di Renzi..!! Patetico !!

Alberto70

Gio, 09/04/2015 - 12:14

Per Beaufou, non bisogna essere un esperto di marketing per capire che Esselunga e Eataly non sono assolutamente paragonabili e in concorrenza diretta. Piuttosto Caprotti potrebbe lamentarsi della presenza di Coop che è invece concorrente diretto. Nell'ultima intervista Caprotti avvalorava proprio questo punto evidenziando come i prezzi da Eataly siano assolutamente fuori mercato per una moderna catena di distribuzione come Esselunga, semplicemente perchè il target del primo è diverso da quello del secondo e teoricamente sono venduti solo prodotti alimentari top italiani. Va bene essere malati di dietrologia e complottismo ma francamente in questo caso non vedo motivo di scandalo se Eataly ha avuto la concessione perchè unico nel suo genere.

kayak65

Gio, 09/04/2015 - 13:13

che sorpresa! le conceesioni le avra' avute tramite qualche coop addetta ai lavori che le avute per intercession di qualche esponente del pd con I baffi

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 09/04/2015 - 13:13

Ma che strano con tutte le indagini fatte per combattere la corruzione, a questo poco di buono vengono assegnati enormi spazi senza alcuna gara d'appalto? Compagni sinistrati, potete spiegare? O siete correi manifesti? La magistratura che fa dorme? Siamo a posto. Poi non lamentiamoci se finiremo male.

filder

Gio, 09/04/2015 - 13:24

Scommetto che baffino la farà franca in quanto braccio destro dell'imperatore fiorentino che senza se e senza ma prenderà le sue difese.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Gio, 09/04/2015 - 13:49

In questo caso piu' che in altri il vecchio detto "e' tutto un magna magna" calza proprio a pennello

giovanni PERINCIOLO

Gio, 09/04/2015 - 14:29

Alberto70. Il fatto che farinetti fosse in predicato per diventare ministro nel governo renzie in quota PD non le dice nulla??? Il fatto che abbia avuto in "concessione" due padiglioni senza partecipare a nessuna gara di appalto, in puro stile coop, non le dice niente?? Quanto ai prodotti che vende nulla da dire ma non ci venga a raccontare che lo fa per filantropia cosi come non lo fa la Ferrari o la Fiat. Oppure dobbiamo pensare che Marchionne é babbo natale??

noinciucio

Gio, 09/04/2015 - 15:38

@alberto70: è mai entrato in un negozio di Eataly? Grembiulini e presine fabbricate in Cina, tovaglie,tovaglioli fabbricati in Sri Lanka, altri accessori fabbricati in Indonesia e Taiwan! Mi scusi, ma dove starebbe questa eccellenza italiana?

noinciucio

Gio, 09/04/2015 - 15:40

@Alberto70: Ah, dimenticavo! Oltre al fatto che si mangia veramente male e si spende un botto di soldi! Provare per credere!

Beaufou

Gio, 09/04/2015 - 15:42

Per Alberto70: Guardi che è stato lo stesso Caprotti, in una recente intervista, a dire chiaramente che Esselunga avrebbe potuto concorrere a un allestimento nell'ambito di Expo, ma non se n'è fatto nulla per la presenza pressoché monopolistica di Eataly: non me lo sono inventato io. Evidentemente anche Raffaele Cantone ha annusato qualcosa che non quadra, anche se avrebbe dovuto interpellare certo Alberto70, che a quanto pare sa tutto e può parlare di dietrologia e complottismo quando non la si pensa come lui.

Alberto70

Gio, 09/04/2015 - 16:01

PERINCIOLO, non ho mai detto che Farinetti è un filantropo né lui lo ha mai preteso. Fa i suoi interessi come qualsiasi altro imprenditore. Dico solo che facendo un prodotto nel suo genere "unico" nel mercato italiano non vedo scandalo se dovendo scegliere di mostrare l'eccellenza alimentare italiana si sia scelto Eataly, non vedo "fumo" di corruzione o altro. Diverso sarebbe stato il caso se i 2 padiglioni fossero stati dati alla Coop catena di supermercati invece che a Esselunga. In quel caso essendo le 2 imprese assolutamente simili ed in concorrenza diretta sarebbe stato molto sospetto. Non amo Farinetti come persona nè Marchionne o all'epoca Montezemolo ma come italiano sono fiero della Ferrari così come di tutte le aziende italiane di successo, siano esse di amici di Berlusconi o di Renzi.

ESILIATO

Gio, 09/04/2015 - 16:02

McDonald e Eataly fuori dalla Expo....sono un offesa al vero cibo Italiano che vogliamo sponsorizzare con questo evento

Alberto70

Gio, 09/04/2015 - 16:05

noinciucio, lei infatti mangia presine e grembiulini ?!! :-) Ma che va dicendo ? Mica entra in un negozio di accessori per la casa ?? L'eccellenza italiana è quella culinaria e gastronomica portata su larga scala in forma di catena distributiva. Il modello è di successo, lo dicono i numeri. Io personalmente ci mangio bene e trovo dei bei prodotti ALIMENTARI. Smettiamola di farci accecare dall'ideologia, ci mettiamo sullo stesso piano dei comunisti che per anni hanno vversato MEDIASET perchè era di Berlusconi.

Alberto70

Gio, 09/04/2015 - 16:21

x Beaufou, ribadisco che Esselunga e Eataly sono 2 cose diversissime. E' come confrontare la Fiat con la Ferrari. Mica Caprotti si deve vergognare se fa un mestiere diverso, ma arrivare a gettare fango su un altro imprenditore mi pare il vecchio vizio italiano per cui l'invidia per il vicino ci impedisce di fare squadra o rallegrarci dei successi di un italiano (sia esso nel mondo dello sport , dell'industria o altro). CANTONE fa il suo mestiere, ma in questo caso veramente non vedo motivo di intervento, in ogni caso avrà tutte le risposte del caso. Si rassereni e non giudichi tutto con la lente talvolta distorta della politca: si può tifare Ferrari anche se Marchionne appoggia Renzi, si può apprezzare Eataly anche se Farinetti è amico di Renzi, al contrario si può godere dei programmi di Mediaset e tifare Milan anche se appartengono a Berlusconi..

Ritratto di mirosky

mirosky

Gio, 09/04/2015 - 16:35

il vero scandalo,secondo me,sta nel fatto che mc donald sia sponsor di expo...comunque farinetti è arrogante,forse per questo è cxxo e camicia con renzi

Alberto70

Gio, 09/04/2015 - 16:57

Su Mc donald sono d'accordo con mirosky, d'altra parte bisognerebbe capire se c'erano alternative nel senso che sicuramente delle aziende italiane sarebbero state più opportune (Barilla, Ferrero..), ma probabilmente non hanno voluto pagare il prezzo della sponsorizzazione ritenuto troppo oneroso rispetto ai benefici di comunicazione. In quel caso la scelta è stata forzata perchè l'alternativa sarebbe stata rinunciare ai soldi dello sponsor e non penso fosse praticabile.

ESILIATO

Gio, 09/04/2015 - 17:35

Alberto70.....la qualita di cibo servito da McDonald e da Eataly non differenzia molto....prodotto mediocre venduto a cifre alte e sproporzionate.

Alberto70

Gio, 09/04/2015 - 18:24

ESILIATO, non so se il suo giudizio personale sia frutto di esperienza diretta o di sentito dire. In ogni caso mi pare infondqato e forse frutto di qualche pregiudizio. Accumunare McDonald catena del afst food americano e che serve prodotti pre surgelati con Eataly che cucina cibi freschi mi pare un'eresia. Ti può non piacere il tipo di cucina ma filosofia e contenuti delle 2 catene sono all'opposto. Inoltre il cibo di Mac Donald tutto è è fuorchè caro, diverso il caso di eataly che invece lo è ma proprio in virtù di una più alta qualità e freschezza degli ingredienti. Per sua info, Eataly ospita in pianta stabile la pasticceria di Montersino uno dei massimi pasticcieri italiani. Si informi meglio o lasci stare la propaganda...

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Ven, 10/04/2015 - 09:43

Eataly è una catena di punti vendita di medie e grandi dimensioni specializzati nella vendita e nella somministrazione di generi alimentari italiani di una certa qualità artigianali(anche online)...almeno questo è quello che si vuol far credere....in effetti la maggior parte dei prodotti sono piemontesi come lo è Farinetti....di prodotti senz'altro di più alta qualità li si trovano i tanti piccoli negozi del paese o delle città stesse di ogni regione d'Italia....diciamo che fuori dall'Italia la vendita sarà senz'altro positiva sia x il made in Italy che x Eataly.....

pol

Ven, 10/04/2015 - 09:46

@Alberto70: fresco non vuol dire migliore di surgelato, anzi per frutta e verdure molte proprieta' nutrizionali del fresco sono inferiori di quelle del surgelato. Eataly paghi molto di piu' il brand, il fatto di essere posh di quanto sia il reale valore di quello che si acquista.

Alberto70

Ven, 10/04/2015 - 11:49

Pol, non pontifichi su quel che non sa, la freschezza del prodotto fino a prova contraria è da sempre sinonimo di qualità in qualsias ristorante. Se lei è contento di dare contro a Eataly solo perchè il suo proprietario non la pensa politicamente come lei faccia pure. Penso che sia un atteggiamento gretto e provinciale, ma sono affari suoi. Eataly di fatto ha innovato creando un modello distributivo che non ha o aveva eguali in Italia, è un'ottima vetrina delle eccellenze made in Italy NON SOLO PIEMONTESI, anche se ovviamente c'è un occhio di riguardo per quella regione (non ci trovo niente di male)

pol

Ven, 10/04/2015 - 12:42

@Alberto70: che i prodotti surgelati mantengano meglio le proprieta' nutrizionali non lo dico io, cerchi su internet e trovera' le risposte (e non da blog); come non e' assolutamente vero che fresco = qualita'. un prodotto fresco di scarsa qualita' restera' sempre di scarsa qualita', un prodotto fresco di qualita' conservato male (e non si parla solo del ristorante, ma di tutta la trafila) fara' schifo; e per il surgelato vale lo stesso. Detto questo puo' evitare di insulare chi non conosce e se e'contento di spendere il triplo per ottenere la stessa qualita'...sono affari suoi e fa solo gli interessi del proprietario di eataly, d'altronde questo e' il mercato: trovare un prodotto che qualcuno compri, e piu' questo prodotto viene pagato dal consumatore finale a pari costi, piu' tutta la trafila ci guadagna.