Expo 2015, Fiera Milano ingegnerizzerà 4 grandi Aree tematiche

Fiera Milano ha ottenuto l‘incarico di predisporre i progetti esecutivi degli allestimenti di quattro aree tematiche: Padiglione Zero, Future Food District, Children Park, Parco della Biodiversità

Fiera Milano ingegnerizzerà gli allestimenti di quattro Aree tematiche fondamentali nello sviluppo di Expo 2015: Padiglione Zero, Future Food District, Children Park, Parco della Biodiversità. E’ stata infatti firmata dall’amministratore delegato di Expo 2015, Giuseppe Sala, e dall’amministratore delegato di Fiera Milano, Enrico Pazzali, la convenzione che affida al gruppo espositivo l'ingegnerizzazione degli allestimenti di questi snodi cruciali dell’Esposizione universale.

Fiera Milano dovrà tradurre in progetti esecutivi i concept delle Aree tematiche sviluppati da prestigiosi curatori internazionali (come il Mit di Boston per il Future Food District), fornendo la base tecnica indispensabile per la successiva realizzazione degli interni dei padiglioni. La convenzione prevede anche l’assistenza di Fiera Milano ad Expo nella preparazione delle procedure di gara per gli appalti degli allestimenti e nella gestione dei contratti, per il supporto nella fase di esecuzione e per il coordinamento della sicurezza.

Le Aree Tematiche declineranno il tema di Expo 2015 Nutrire il pianeta – Energia per la vita, secondo diversi profili di approfondimento, percorsi espositivi ed elementi attrattivi. Il Padiglione Zero sarà la "porta di accesso" all'Esposizione Universale: proporrà i principali filoni aperti dal tema portante, utilizzando un linguaggio scenografico che stimoli nel visitatore stupore e curiosità; il Future Food District, che si svilupperà all’interno di due padiglioni di 2.500 metri quadrati e nella piazza di 4.400 metri quadrati, guiderà il visitatore negli scenari futuri della filiera alimentare, attraverso l’applicazione estesa dell'It; il Children Park è un'area interamente dedicata ai bambini e alle famiglie che offrirà non solo servizi e strutture adeguate, ma anche una proposta di gioco e di conoscenza; il Parco della Biodiversità sarà un grande giardino di circa 14.000 metri quadrati, che riprodurrà la varietà della vita in un paesaggio multiforme di grande suggestione.

"Le Aree tematiche - commenta l'ad di Fiera Milano Enrico Pazzali - hanno un’importanza speciale nel grande masterplan di Expo: sono i luoghi fisici deputati a trasmettere il messaggio dell’Esposizione universale dedicata all’alimentazione. E’ essenziale che questo messaggio giunga ai milioni di visitatori in modo chiaro, ma anche coinvolgente. E perché questo riesca servono allestimenti e situazioni in grado di spiegare, emozionare, lasciare un ricordo. Fiera Milano ha l’esperienza e la professionalità necessarie per assicurare tale risultato, e le mette a disposizione di Expo con cui collaboriamo strettamente fin dall’inizio di questa meravigliosa sfida. Siamo orgogliosi che ancora una volta siano stati riconosciuti il nostro know how e il contributo che possiamo dare al successo dell’Esposizione universale, che lo scorso aprile già ci aveva affidato la progettazione dei padiglioni collettivi (i cosiddetti cluster) e assegnato la qualifica di Official partner for operations".