Parata, musica e street food stellato alla festa per Expo Gate

Inaugurati i primi due "padiglioni": sono la "soglia" fra Milano e l'Esposizione. Da piazza San Babila fra "marching band" e palloncini colorati fino alla struttura tra largo Cairoli e il Castello. Musica con i dj e poi apertura al pubblico. Video performance dedicate all'alimentazione, musica live e sapori inediti della "Risata Colorata", il piatto realizzato da Berton, Cracco e Oldani

E’ il primo doppio “padiglione” di Expo 2015 ad essere inaugurato, questo weekend sabato, con una grande festa in città perché sorge proprio in centro ed è la “soglia” fra Milano e l’Esposizione Universale che aprirà fra meno di un anno: è l’Expo Gate la struttura posta tra largo Cairoli e il Castello Sforzesco, progettata dall’architetto Alessandro Scandurra. Via dunque alla festa in città e per la città iniziata alle 17.30 con una parata fra musica e colori partita da piazza San Babila che ha attraversato il centro contornata dalle bandiere dei Paesi che partecipano a Expo Milano 2015 per arrivare in via Beltrami, sede di Expo Gate (guarda il video-cartoon).

Performance allegra, collettiva, che è condotta da due marching show band, la Brianza Parade Band e l’Academy Parade Band alla quale possono partecipare cittadini e turisti fra orgoglio e appartenenza per la “loro” Expo, l’evento che porterà il mondo a Milano. Ci sono, ad esempio, un centinaio di liceali che sfilano indossando gli occhiali-maschera ornati dalle icone di Milano realizzati durante un workshop intitolato #CheFacciaHaMilano? con l’aiuto degli studenti dello Ied Milano nel ruolo di tutor speciali. Protagonisti della parata anche duemila palloncini a forma di fumetto con il logo di Expo Gate, ideati dal giovane designer Matteo Cibic. Intanto Dente, giovane protagonista del panorama dei cantautori proporrà un inedito dj set sul palco di Expo Gate. Arrivo della parata alle 18.30 e porte aperte al pubblico che può così scoprire l’Expo Gate dove le grandi pareti dello spazio eventi saranno sono animate dai video di due performance dell’artista italiana Vanessa Beecroft, in collaborazione con la galleria Lia Rumma. La prima è VB52, allestita al Castello di Rivoli vicino a Torino nel 2003, la seconda VB65, commissionata e prodotta dal Pac di Milano nel 2009: linguaggio visivo di grande forza per il tema dell’alimentazione che affrontano da due punti di vista diversi.

Ma la festa ruota anche attorno alla convilità del cibo e propone uno street food stellato perché tre grandi chef, Andrea Berton, Carlo Cracco e Davide Oldani ridisegnano fra sapienza culinaria e creatività la mappa gastronomica della città e mettono in tavola per l’inaugurazione un piatto pensato e realizzato in squadra chiamato Risata Colorata nel quale i sapori del riso giallo milanese (Riso Viazzo, per l’occasione) si sposano con ingredienti multietnici: datteri, daikon e il curry. Tutto da scoprire in presa diretta perché viene distribuito (2mila porzioni) dalla cooperativa sociale Via Libera, con il progetto Gustolab. Buoni come il pane, che investirà il ricavato nelle proprie attività e in quelle di Comunità Nuova di Don Gino Rigoldi.

Cibo ma anche musica con i dj set di Radio Deejay, media partner dell’evento: alle 19 apre Alex Farolfi, la chiusura della serata invece tocca a dj Shorty. In mezzo il live show musicale che mette in scena il passato, il presente e il futuro della città con Nanni Svampa, uno dei simboli del cabaret in musica e della canzone d’autore meneghina. Poi è la volta dei Selton, musicisti brasiliani che nella loro attività hanno collaborato anche con Enzo Jannacci.

La festa continua domenica pomeriggio con i laboratori e le letture dedicati ai bambini curati da Pinksie the Whale, che aprono il palinsesto di maggio “Cantiere Expo Gate”: infatti dopo la costruzione, parte un nuovo cantiere di progettazione e costruzione pubblica dei contenuti dei due padiglioni. Tre settimane di work in progress per ideare il programma di eventi di Expo Gate: le persone potranno dire la loro, saranno forniti aggiornamenti sui lavori del cantiere di Expo Milano 2015 e anticipazioni sui contenuti della manifestazione. L’identità della città e del mondo sarà raccontata da tanti punti di vista complementari: testimonianze dell’attualità di artisti come Piero Manzoni e Bruno Munari, cronache del presente urbano e globale da parte di testate eterogenee come Wired e Pizza, sinergie con festival diffusi come Piano City e Milano Food Week. Expo Gate infatti è una piattaforma di confronto, condivisione e coinvolgimento per narrare Expo Milano 2015 e il suo tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. Ospiterà fino al termine dell’Esposizione Universale un palinsesto multimediale e interdisciplinare di eventi curato da Caroline Corbetta, nell’ambito del quale le realtà milanesi, in particolare, verranno sollecitate a rappresentare l’identità della città da sempre porta tra l’Italia e il mondo.

Lunedì e domenica dalle 10 alle 20 con ingresso libero.
Expo Gate social: facebook.com/expogate, twitter.com/expogate, instagram.com/expogatemilano