A Expo la settimana calda di Identità golose

A Expo, nel centro del Decumano, ogni settimana l'alta cucina racconta la storia dei protagonisti dell'enogastronomia italiana. E non solo. Un successo che «Identità Expo», progetto ideato da Paolo Marchi, è sottolineato dall'alta presenza di pubblico (Oltre 25.000 i pasti serviti nei primi 4 mesi di Expo) e da 450 eventi dedicati alla cultura del cibo che vedono alternarsi chef e opinion leader. Fino al 31 ottobre, saranno 78 i cuochi - molti di livello internazionale - che si alterneranno negli spazi di Identità Expo per mettere a disposizione del grande pubblico della'Esposizione il proprio talento e le proprie ricerche. Per cinque giorni alla settimana, dal mercoledì alla domenica, si esibiscono gli Italian & International Best Chefs, ovvero i pesi massimi della cucina mondiale; 26 settimane per altrettante firme che si alternano coadiuvate da una brigata fissa coordinata dall'executive chef Andrea Ribaldone del ristorante I Due Buoi di Alessandria in stretta collaborazione con i resident chef Domenico della Salandra di Taglio a Milano e Domenico Schingaro del I Due Buoi di Alessandria. Il lunedì e il martedì sono invece dedicati a altri due appuntamenti: Contemporary Italian Chefs, ovvero straordinari cuochi tricolore quali ad esempio Daniele Usai, Fabio Abbattista, Viviana Varese, Marianna Vitale, Alessandro Negrini e Fabio Pisani, e Identità Golose Expo, il menu firmato ogni settimana da Andrea Ribaldone con Domenico della Salandra e Domenico Schingaro. A dare il via alle danze, nel giorno dell'inaugurazione di Expo, è stato Massimo Bottura patron dell'Osteria Francescana di Modena. Dopo di lui si sono già alternati diversi nomi illustri: il peruviano Diego Muñoz, il bistellato Francesco Apreda, il brasiliano Rodrigo Oliveira, Davide Scabin del Combal.Zero, Italo Bassi e Riccardo Monco, che con Annie Feolde presidiano il mito dell'Enoteca Pinchiorri, lo statunitense Tony Mantuano e il grande Antonino Cannavacciuolo. Il sabato sera è dedicato a una cena a quattro mani in cui un grande cuoco italiano e uno straniero dialogano in un appuntamento davvero unico e imperdibile. A partire da oggi, fino a domenica, ad esibirsi sarà il bistellato Nicola Portinari de «La Peca» di Lonigo (Vc), mentre il 16 toccherà a Niko Romito di Spazio Milano. Le prenotazioni sono consigliabili mandando una mail a expo@magentabureau.it, oppure telefonando al numero 02/62012701.